FRIULI VG

MONFALCONE: FIRMA DEL PROTOCOLLO TRA I SINDACI DEL MARE, ALLA PRESENZA DEL PRESIDENTE FEDRIGA

I comuni sottoscrittori riconoscono l’interesse ad attivare forme di collaborazione

Il protocollo “tra i sindaci del mare” è stato firmato in presenza del Presidente Fedriga.
Cinque Sindaci dei Comuni che si affacciano sul litorale, hanno siglato il protocollo di collaborazione intercomunale Monfalcone, Aquileia, Duino Aurisina, Grado, Muggia per promuovere integrazione e progettualità nel campo culturale, turistico e ambientale.
I comuni sottoscrittori riconoscono l’interesse ad attivare forme di collaborazione al fine di sviluppare e promuovere lo sviluppo locale, la tutela e la valorizzazione dei beni culturali, museali e ambientali, nonché le specificità dell’identità territoriale e delle opportunità turistiche del territorio in forma integrata.
“Sono orgoglioso che i Sindaci abbiano deciso di loro iniziativa di voler siglare questo accordo. Questo testimonia il senso di responsabilità che hanno per il bene delle loro comunità,” ha dichiarato il Presidente Fedriga. “I Comuni si uniscono per mettersi insieme e raggiungere i migliori risultati possibili.
Ringrazio i Sindaci di Monfalcone, Aquileia, Duino Aurisina, Grado e Muggia, e spero che ci siano altri riscontri. La Regione sarà sempre al fianco di iniziative di questo tipo.”

“Il documento raccoglie prioritariamente le modalità di promozione e sviluppo del territorio; tutela e valorizzazione dei beni culturali; attività di collaborazione tra Amministrazioni, sempre nell’ottica dello sviluppo e della prospettiva turistica” ha evidenziato il Sindaco Anna Maria Cisint nel ricordare il percorso congiunto tra più amministratori “nell’ottica di un gioco di squadra volto alla valorizzazione del nostro territorio per lo sviluppo che merita”
L’azione comune potrà esplicarsi attraverso il confronto sulle strategie di sviluppo locale per l’individuazione delle migliori azioni congiunte da attuare; la possibilità di interlocuzione congiunta delle istanze comuni con le istituzioni al livello regionale e nazionale per rendere più efficaci le singole posizioni; il confronto di competenze ed esperienze atte all’elaborazione di progettualità che possano coinvolgere diversi soggetti partner a seconda della tematica per accedere alle opportunità finanziarie regionali, nazionali o comunitari; lo sviluppo congiunto delle progettualità del PNRR, INTERREG e POR FESR.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button