Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
giovedì , 23 novembre 2017
Home / Notizie / Eventi / PREMIO VILLALTA POESIA 2015, VINCE FRANCO BUFFONI CON “JUCCI” (MONDADORI)
castello villalta

PREMIO VILLALTA POESIA 2015, VINCE FRANCO BUFFONI CON “JUCCI” (MONDADORI)

UDINE  – Va al poeta Franco Buffoni, autore di Jucci (Mondadori 2014) – la raccolta di liriche dedicata a un’intensa interrogazione sui sentimenti e sulle emozioni della giovinezza – il Premio di Poesia Castello di Villalta 2015, presieduto dalla contessa Marina Gelmi di Caporiacco, assegnato dalla giuria composta da Antonella Anedda, Alberto Bertoni, Roberto Galaverni, Antonio Riccardi e Gian Mario Villalta (presidente). Franco Buffoni, riconosciuto come poeta di notevolissimo spessore da molto tempo, è anche figura di studioso, di critico e traduttore di grande rilevanza nel panorama nazionale. «Ma – spiega la Giuria del Premio Villalta nelle sue motivazioni -  non si tratta di un riconoscimento alla carriera bensì, com’è negli intenti del Premio del Castello fin dai suoi esordi, di un omaggio al libro ritenuto più interessante tra quelli usciti a stampa dal maggio 2014 al maggio 2015. In quest’opera il poeta rievoca una vicenda personale, il profondo legame con la donna che dà il titolo al libro, Jucci, nel tormento e nella febbre di crescita della giovinezza. Una vicenda di passione e amore che include la poesia e il mondo, sincera e dolente, quanto più difficile è la maturazione del distacco, da una parte, per un’identità riconosciuta di desiderio diverso, e dall’altra il precipizio della malattia e della morte. A distanza di molti anni, da una distanza non consumata, Franco Buffoni mette in scena un colloquio intenso e sincero, che ci pone di fronte nuove verità emotive ed etiche».

Non meno autorevole l’assegnazione, per la prima volta a Villalta, del Premio Speciale della Giuria per la divulgazione culturale: lo ha vinto quest’anno Corrado Augias, scrittore saggista e giornalista di grandissima notorietà: con Franco Buffoni sarà l’ospite d’onore della cerimonia di premiazione in programma domenica 18 ottobre,  dalle 18 al Castello di Villalta, e per l’occasione illustrerà la poesia di Giacomo Leopardi dedicando al poeta recanatese un intervento dal titolo Vaghe stelle dell’Orsa. «Corrado Augias – spiega ancora la Giuria – merita questo riconoscimento per la precisione, il fascino e l’eleganza che da molto tempo contraddistingue la sua attività intellettuale, volta in gran parte a fare partecipe un vasto uditorio dei grandi temi della cultura del presente e del passato, attraverso varie e diverse forme mediatiche. Da sempre inoltre, Augias affianca a questa attività, una propria raffinata produzione letteraria. L’impresa di recente avvio, ovvero la presentazione di opere poetiche sulle pagine di un grande quotidiano nazionale, lo lega naturalmente agli intenti del Premio di Poesia Castello di Villlalta.

Domenica 18 ottobre, dunque, dopo la breve laudatio pronunciata dalla Giuria  il Premio di Poesia Castello di Villalta 2015 sarà consegnato nelle mani del vincitore dalla presidentessa Marina Gelmi di Caporiacco. La cerimonia, che permetterà di condividere con il pubblico un momento sempre magico di amicizia e di poesia, sarà intercalata da due intensi momenti musicali affidati al Coro “Egidio Fant”, che eseguirà per l’occasione i Liebeslieder di Johannes Brahms op.52, con otto presenze vocali e pianoforte a 4 mani con i pianisti croati  Tomislav Damjanovic e Ivan Galic, sotto la direzione del M° Fulvio Turissini. Di tono deliziosamente cameristico e lungo la linea della colta tradizione della Hausmusik di lingua tedesca, i Liebeslieder-Walzer op. 52 sono concepiti come un omaggio al valzer e al laendler austriaci. Si tratta di 18o brani musicali su poesie della raccolta «Polydora» di G.F. Daumer (1800-1875), scrittore di vari poemi di accesa fantasia romantica e aventi come tema l’idealizzazione della donna: componimenti di penetrante fascino melodico e armonico e ricchi di crepuscolare tenerezza, pur nella piacevole festosità tipicamente viennese che li contraddistingue.

Franco Buffoni (Gallarate 1948), vive a Roma. Esordisce come poeta nel 1978 su Paragone presentato da Giovanni Raboni. Ha pubblicato le raccolte di poesia Nell’acqua degli occhi (Guanda 1979, V Quaderno collettivo), I tre desideri (San Marco dei Giustiniani 1984, Premio Biella), Quaranta a quindici (Crocetti 1987), Scuola di Atene (Arzanà 1991, Premio Sandro Penna), Adidas. Poesie scelte 1975-1990 (Pieraldo editore 1993), Nella casa riaperta (Premio per l’inedito S. Vito al Tagliamento, Campanotto 1994, Premio S. Pellegrino, Premio Matacotta), Suora carmelitana e altri racconti in versi (Guanda 1997, Premio Montale, Premio S. Domenichino, Premio Pisa), Songs of Spring. Quaderno di traduzioni (Marcos y Marcos 1999, Premio Mondello), Il profilo del Rosa (Mondadori 2000, Premio Betocchi, Premio Antica Badia), Theios (Interlinea 2001), Del Maestro in bottega (Empiria 2002, Premio Pascoli e Premio Pavese), Guerra (Mondadori 2005, Premio Dedalus della critica, Premio S. Giuliano, Premio Pasolini), Croci rosse e mezze lune (Quaderni di Orfeo, Como 2007), Noi e loro (Donzelli 2008, Premio Maria Marino, Premio Anna Osti, Premio Suio Terme), Roma (Guanda 2009, Premio Alpi Apuane, Premio Città di Penne-Fondazione Piazzola, Premio Giuseppe Giusti), Jucci (Mondadori 2014, Premio Viareggio, Premio Castello di Villalta, Premio Fiumicino, Premio Luciana Notari, Premio Ponte di Legno), O Germania (Interlinea 2015). L’Oscar Poesie 1975-2012 (Mondadori 2012, Premio Alda Merini 2013) raccoglie la sua opera poetica. Dirige il semestrale Testo a fronte. È tradotto in inglese, francese, tedesco, spagnolo, olandese. Nel 1989 ha fondato e tuttora dirige per Marcos y Marcos il semestrale di teoria e pratica della traduzione letteraria “Testo a fronte” e le collane I Saggi di Testo a fronte e i Testi di Testo a fronte. Per lo stesso editore ha curato i volumi Ritmologia (2002), Mario Praz vent’anni dopo (2003) e La traduzione del testo poetico (2004) e cura la serie (giunta all’XII volume) dei Quaderni di Poesia Italiana Contemporanea dedicati alla giovane poesia italiana. Per Mondadori ha tradotto Poeti romantici inglesi (2005) e curato opere di Byron, Coleridge, Wilde, Kipling. Per Marcos y Marcos ha tradotto Una piccola tabaccheria. Quaderno di traduzioni (2012, Premio Torre dell’orologio). Premio Nazionale per la Traduzione della Presidenza della Repubblica (1993) e Premio per la Cultura della Presidenza del Consiglio (1998), dal 1994 collabora con il Servizio di Promozione del Libro e della Lettura presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali. È stato rappresentante del governo italiano a Bruxelles in qualità di “esperto designato” sia nel progetto Arianne sia nel progetto Cultura 2000. È membro della commissione nazionale per i Premi Nazionali per la Traduzione. È autore dei romanzi Reperto 74 (Zona 2008), Zamel (Marcos y Marcos 2009), Il servo di Byron (Fazi 2012), La casa di via Palestro (Marcos y Marcos 2014), dei pamphlet Più luce, padre (Sossella, 2006) e Laico alfabeto (Transeuropa 2010) e dei saggi Con il testo a fronte. Indagine sul tradurre e l’essere tradotti (Interlinea 2007), L’ipotesi di Malin. Studio su Auden critico-poeta (Marcos y Marcos 2007) e Mid Atlantic. Teatro e poesia nel Novecento angloamericano (Effigie 2007). È giornalista pubblicista, redattore del blog letterario Le parole e le cose, collaboratore di Radio3 Wikiradio e professore ordinario di Critica Letteraria e Letterature Comparate. Ha insegnato nelle università di Bergamo, Cassino, Milano IULM, Parma e Torino. [www.francobuffoni.it]

Articolo di Roberto Mattiussi

Passione per il giornalismo, Webmaster, esperto Seo & Network Marketing. Precedentemente anche Dj, Tecnico-Informatico , Regista in diverse Radio. Laurea nel 2004. Tutte le sere conduce il Telegiornale del FVG su Cafè24. Orari Tg: 19:20, 21:00, 00:05, 07:20. Tutte le mattine in onda su Radio Fantasy con la rassegna stampa alle 06:00, 06:30, 07:00, 07:30, 08:30.

Leggi anche...

staffetta2016-4

Staffetta Telethon, scatta il countdown: già chiuse le iscrizioni, a quota 450

E’ “sold out”. Sono chiuse già da diversi giorni, con ampio anticipo sulla data della manifestazione ...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current day month ye@r *

Procedendo la navigazione acconsenti l'uso dei cookies per una navigazione migliore su CafèTV24
Ok