TOP NEWSVENETO

2960 nuovi contagi da Covid-19 in Veneto

2960 nuovi casi di positività nelle ultime 24 ore in Veneto, con questi numeri il governatore della regione, Luca Zaia, anticipa l’inesorabile crescita di contagi con il rischio sempre più concreto di un cambiamento di colore per la regione che, stando ai parametri rischia la zona gialla.

Intanto da ieri, 6 dicembre 2021, è entrato in vigore il super green pass con linee guida ancora più stringenti per i non vaccinati.

Dal 6 dicembre al 15 gennaio 2022, salvo proroghe si applicheranno le direttive del pass rafforzato che renderà inacessibili le attività ricreative al chiuso per chi non ne è munito interessando anche i mezzi pubblici come bus, metro e tram.

Sempre da ieri 6 dicembre sono scattati così anche controlli più severi che prevedono sanzioni per i trasgressori con multe da 400 a 1000 euro e dove, proprio a Padova per far fronte alla stretta sui controlli sono scesi in campo ben 400 agenti tra Forze dell’ordine e Protezione civile, coadiuvati da ulteriori 50 addetti alla verifica messi a disposizione da Busitalia.

Intanto si cerca di salvare il Natale con le misure introdotte dal Super Green Pass pur di non chiudere dando agli operatori economici il compito di continuare a contribuire alla lotta alla diffusione del contagio con controlli da effettuarsi in maniera stringente e capillare a pena di essere sanzionati.

Dati incoraggianti arrivano, invece, dagli hub vaccinali anche se la pressione sugli ospedali padovani continua ad aumentare e nel week end scorso sono stati occupati ben 30 posti letto su 36 nelle terapie intensive mentre a Padova si prepara alla riapertura del padiglione 8 della Fiera insieme a quello dell’Usll e come misura preventiva e di risposta ad una curva di contagi ancora in costante crescita, infatti, continua ad aumentare la pressione sulle rianimazioni e da qui l’invito alla cautela dei primari del Giustinianeo di Padova, Vettor e Tiberio nel riportare così l’istantanea sui ricoverati dove solo 2 dei posti occupati in terapia intensiva sono di vaccinati.

Nel vicentino, è stata invece individuata la variante “Omicron” in un uomo rientrato dal Sudafrica e che ora si trova in quarantena con tutta la famiglia dove a darne notizia è stato proprio il presidente Luca Zaia nella serata del 3 dicembre.

Di Eleonora Passarella

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button