TG SALUTETOP NEWSVENETO

PADOVA : DALLO IOV…….DANIELA, QUEL TUMORE AL SENO CON MUTAZIONE “JOLIE” E LA GIOIA DI DIVENTARE MAMMA.

Una donna Si ammala di cancro triplo negativo, con fattore di recidiva altissimo, lo stesso che aveva colpito sua madre. Sottoposta a chemioterapia, mastectomia bilaterale, rimozione delle ovaie e grazie ad un  innovativo protocollo immunoterapico, la donna realizza il suo sogno quello di diventare madre . .E’ nato cosi  , Angelo che  dorme beato tra le braccia di mamma Daniela e papà Marco. “Si chiama così per due motivi: perché è un autentico miracolo, e perché mia mamma e il nonno paterno si chiamano Angela e Angelo. E’ la storia di Daniela D’Antoni, 42 anni, che si era  ammalata di tumore al seno, la diagnosi è avvenuta cinque anni fa all’Istituto Oncologico Veneto dove sono stata indagata geneticamente . “Allo IOV mi hanno salvato la vita. Se avessi scelto altri ospedali probabilmente non sarei qui a raccontarmi e a raccontare che ho avuto un figlio”. Nel luglio dell’anno scorso, infatti, grazie alla procreazione medicalmente assistita, Daniela ha coronato il suo grande desiderio: la nascita di Angelo. La coppia, insieme al suo Angelo, risiede a Bassano del Grappa.

“Quella di Daniela, Marco e Angelo è una bellissima storia di condivisione e di speranza: domani è la Giornata internazionale dei Sogni e quale testimonianza migliore di un grande sogno realizzato? Quando ci si ammala di tumore – sottolinea Patrizia Benini, Direttore Generale dello IOV- IRCCS – è sempre un nucleo familiare ad ammalarsi in senso lato, e nel caso delle neoplasie ereditarie, anche in senso stretto. E’ una battaglia che si combatte insieme a più livelli, parentale, medico, umano. E oggi la presenza nel mondo del piccolo Angelo ci insegna che il modo migliore per anticipare il futuro è crearlo”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button