TOP NEWSVENETO

PADOVA : Iniziano  i test del cubo mobile di Next brevettato a Padova

Si comincia in via Longhin. Anche in questi giorni di ferragosto il modulo sperimentale NEXT continua con i test previsti . E’ un innovativo ed avanzato sistema di trasporto destinato a portare persone e merci, costituito da veicoli modulari ad alimentazione elettrica, in grado di viaggiare singolarmente o come unico convoglio. Non richiede binari, rotaie e linee elettriche aeree . Potrebbe diventare il punto di partenza per garantire i collegamenti con il centro città dal Parcheggio Ex Prandina . Una gestione degli spazi  cittadini  e dei siti UNESCO facilmente raggiungibili dal turista  con questi CUBI MOBILI che sono  più green rispetto alle soluzioni  , fino a  oggi percorse,  dell’Amministrazione Giordani  che dovrebbe considerare fondamentali  per incrementare ancora di più il Turismo in città visto che le linee del Tram hanno percorsi di collegamento con le arterie stradali principali della città e non potranno garantire , ad esempio , i collegamenti tra la SMARTCITY con il centro  se non attraverso questo nuovo mezzo di trasporto  . Next è un innovativo ed avanzato sistema di trasporto destinato al trasporto di persone e merci, costituito da veicoli modulari, ad alimentazione elettrica, in grado di viaggiare singolarmente o come unico convoglio e che non richiede infrastrutture dedicate, in grado di adattarsi alle variazioni della domanda. L’innovazione del sistema modulare permette di ottimizzare il traffico cittadino e migliorare l’efficienza del trasporto, con un concreto impatto positivo in termini di riduzione dei costi e dei tempi d’attesa. La sperimentazione è inserita nel progetto Europeo Horizon 2020 denominato “SPROUT” (Sustainable Policy Response to Urban Mobility Transition)”, cui il Comune di Padova partecipa come partner della VIU (Venice International University) che coinvolge 14 città a livello internazionale e che ha come l’obiettivo l’implementazione di tecnologie all’avanguardia di mobilità sostenibile. L’iniziativa verrà realizzata dal Raggruppamento Temporaneo di Imprese (R.T.I.) composto da Paradigma s.r.l. e GetPlus s.r.l. individuato attraverso apposita indagine di mercato, e realizzato grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. Next e Paradigma hanno inoltre ottenuto un importante supporto finanziario da sponsor privati capitanati dalla Tecnolaser di Curtarolo. Ovviamente con questo progetto Padova avrà altri soldi dal Governo sempre più sensibile alla politica Europea votata al GREEN .

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button