TG ECONOMIATG EUROPATG TURISMOTOP NEWSVENETO

TREND TECNOLOGICI 2022: cosa aspettarsi dal prossimo anno?

 

Siamo alle soglie del nuovo anno ed è già arrivato il momento di provare a capire cosa ci riserverà il 2022. I settori in fermento sono molti ma ce n’è uno che più di altri promette di cambiare a fondo le nostre vite: quello tecnologico. Alcune aziende specializzate hanno provato a ipotizzare i trend tecnologici che caratterizzeranno i prossimi 12 mesi. Vediamo quali sono i più interessanti e promettenti. La parola “smart” è entrata prepotentemente nella nostra quotidianità. Tutti abbiamo uno smartphone e una Smart Tv. Alcuni di noi hanno in casa dispositivi smart per gestire gli elettrodomestici. Nel 2022, però, il termine “smart” andrà sempre più a braccetto con l’intelligenza artificiale. Gli algoritmi di apprendimento automatico potrebbero entrare nel mondo delle auto, solo per fare un esempio, rendendole “intelligenti” e capaci di rilevare se siamo attenti alla guida o se ci stiamo mettendo in pericolo. Ormai il trend sembra irreversibile e l’AI caratterizzerà moltissimi oggetti che usiamo tutti i giorni, dai gabinetti, passando per assistenti vocali sempre più efficienti, fino ad arrivare agli strumenti di lavoro, manuale e non.

Negli ultimi due anni abbiamo imparato a lavorare in ambienti virtuali e a distanza. Una tendenza che proseguirà anche nel 2022 e che molto probabilmente sfocerà in quello che Facebook ha già denominato “metaverso”. Ovvero un mondo digitale che esiste in parallelo a quello fisico. Un universo virtuale in cui lavoreremo, socializzeremo e giocheremo. Proprio sul fronte intrattenimento la novità più attesa è probabilmente l’arrivo in pianta stabile degli ambienti di realtà virtuale.

Una strada che importanti operatori come PokerStars Casinò hanno già iniziato a percorrere ma che con l’arrivo del 5G e il miglioramento delle prestazioni dei device farà il salto di qualità definitivo. Le nuove connessioni permetteranno di “spostare” enormi quantità di dati in tempo praticamente reale. I visori che arriveranno nei prossimi mesi miglioreranno le nostre esperienze in VR e potrebbero perfino arrivare a fornirci risposte tattili e olfattive. Alcune case tecnologiche ci stanno lavorando e stanno sviluppando quello che qualcuno ha già chiamato “internet dei sensi”, un ambiente in cui esperienze reali e virtuali diventeranno praticamente indistinguibili.

Grandi novità a livello tecnologico sono attese anche per quanto riguarda i sistemi di archiviazione cloud. Fin qui li abbiamo utilizzati per archiviare dati, immagini e documenti e per giocare senza bisogno di console e pc. Il cloud ibrido, però, diventerà nel 2022 il principale modello di riferimento aziendale. Ci saranno più server cloud a gestire in contemporanea tutti gli aspetti del lavoro delle aziende e la cooperazione tra uomo e macchina sarà ancora più stretta. Secondo gli analisti della società di ricerca e consulenza Forrester nel 2022 aumenteranno notevolmente gli investimenti nel campo delle infrastrutture intelligenti. Gli esperti stimano una crescita del 40% complessivo, garantita dai piani di sviluppo di Usa, Unione Europea e Cina.

Se da un lato si va verso la gestione globale da remoto, dall’altro la tecnologia riscoprirà il “fai da te” virtuale. Oggi la maggior parte delle realtà e-commerce vende i propri prodotti attraverso i principali marketplace. Ma a partire dai prossimi mesi potrebbe partire un processo di affrancamento da questi aggregatori con i singoli brand che inizieranno a gestire in proprio le attività online e le relazioni dirette con i clienti.

Basti pensare che si stima che la spesa mondiale per i programmi gestionali degli ordini supererà il miliardo di dollari nel 2022 e dovrebbe arrivare a toccare la cifra record di 1 miliardo e mezzo nel giro dei prossimi 3 anni. L’ultimo interessante trend in arrivo nel 2022 riguarda la condivisione dei dati. Dati e informazioni sono diventati i core business di quasi tutte le aziende al mondo, dalle multinazionali alle imprese con pochissimi dipendenti. Per questo motivo si ipotizza l’arrivo di un processo di condivisione interna con infrastrutture informatiche che permetteranno a tutti i componenti dell’azienda di avere a disposizione in ogni momento e in ogni luogo tutte le informazioni necessarie a svolgere il lavoro.

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button