MUSICAVENETO

PADOVA : VORREI ESSERE LIBERO – Le parole nuove di Giorgio Gaber

La promozione dello spettacolo di Nicola Lotto/Tam Teatromusica dedicato agli anni ‘60 e ‘70 di Giorgio Gaber prosegue e arriva per la prima volta a Padova. VORREI ESSERE LIBERO le parole nuove di Giorgio Gaber va in scena in una speciale versione unplugged martedì 14 settembre alle ore 18, presso l’Atelier Panzuto di Via Pastro 7/A.  Sono trascorsi già 50 anni da quando Giorgio Gaber, affermato attore e cantante milanese, portava in scena per la prima volta il suo Signor G, dando vita al Teatro Canzone, genere ibrido tra musica e teatro dove i diversi linguaggi, canzone e monologo, si intrecciano e uniscono assieme. Che tipo di valore può avere raccontare oggi la parabola artistica dell’Adorno del Giambellino (come lo chiamava il critico Enzo Golino) o del Filosofo ignorante come amava definirsi egli stesso, e in che modo è corretto descriverlo alle nuove generazioni che vogliano farne la conoscenza? La risposta sta tutta nelle parole dei suoi spettacoli: coraggiose, irriverenti, ironiche, capaci di sciogliere e intimidire ma anche di mettere a fuoco, mirare e centrare il punto. Parole che nascono da un approccio critico nei confronti delle cose, dalla tensione intellettuale del mettere in discussione le verità assolute, dalla consapevolezza che i dogmi sono semplicismi che impoveriscono e che il senso, se c’è, è ancora nella ricerca incessante di un senso.

VORREI ESSERE LIBERO le parole nuove di Giorgio Gaber racconta il passaggio di Giorgio Gaber dalla televisione e dalla ‘canzonetta’ al teatro, la nascita del Teatro Canzone firmato con il pittore viareggino Sandro Luporini, la forza propulsiva innescata dal Movimento del ’68 e il coraggio di distanziarsene, criticandolo con l’istinto e l’ironia di chi non deve tener fede a nessuna bandiera, di chi è libero per natura anticonformista ‘e convinto che la forza del pensiero sia la sola libertà’. Nicola Lotto è cantante, chitarrista e cantautore; le sue canzoni sono eseguite con chitarra acustica e voce, influenzate dalla tradizione folk e dal cantautorato, soprattutto di matrice italiana. Si presenta ora al pubblico in questa nuova avventura teatrale, con uno spettacolo che ha debuttato il 10 luglio ad Auronzo di Cadore e rappresenta sicuramente una nuova e impegnativa sfida.

VORREI ESSERE LIBERO le parole nuove di Giorgio Gaber nasce da un’idea di Giampaolo Fioretti, con la collaborazione della Fondazione Giorgio Gaber. Nicola Lotto, oltre ad essere il protagonista in scena, ne firma il testo e gli arrangiamenti; le scene, i video e l’elaborazione grafica sono di Alessandro Martinello e le musiche sono quelle di Giorgio Gaber. Concepito per gli spazi teatrali, lo spettacolo vi aspetta in una speciale versione unplugged – solo chitarra e voce – martedì 14 settembre alle ore 18 presso l’Atelier Panzuto.

Per partecipare, basta prenotarsi scrivendo all’indirizzo email tamteatromusica@gmail.com.

Nel rispetto delle disposizioni vigenti (DL n.105 del 23 luglio 2021), per partecipare all’iniziativa sarà necessario esibire la certificazione verde Covid-19 (Green Pass).

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button