PADOVA : PARROCO PER POCHI EURO FALSIFICA UN ATTESTATO DI BATTESIMO .

A 800 brasiliani verrà annullato il passaporto comunitario a cui negli ultimi anni è stato rilasciato pagando a connazionali, titolari di agenzie d’affari, 7.000 euro per ciascuna pratica. Dalla squadra Mobile di Verbania che ha sventato il giro di falsi ideologici in atto pubblico sono stati arrestati in 5 questa mattina: nel Verbano Cusio Ossola un uomo e una donna a Ornavasso, un’altra coppia a Domodossola, un ventiduenne a Meina, nel Novarese. Per quest’ultimo l’accusa è anche di corruzione. Con poche decine di euro ha convinto il parroco di un paese in provincia di Padova a falsificare un attestato di battesimo che certificasse l’origine italiana dell’avo di un richiedente cittadinanza italiana. Il sacerdote è stato denunciato in concorso con il giovane brasiliano è sottoposto all’obbligo di firma. Tra i clienti degli arrestati c’erano anche uno dei giovani calciatori della Chapecoense, la squadra brasiliani balzata agli onori della cronaca mondiale nel novembre 2016 perché morta in un incidente aereo in Colombia. Al momento della morte uno dei giocatori risultava residente in un comune dell’Ossola.