Il 3 dicembre, a Villa de Claricini, “I Concertoni”, in prima esecuzione assoluta

CIVIDALE Prosegue la trentasettesima edizione de “I Concerti Cividalesi” tradizionale ciclo autunnale della Gaggia, dedicato alla memoria dell’avvocato Antonio Picotti, che diede vita all’evento alla fine degli anni ’70. La stagione concertistica, nata nel 2013 per ricordare l’avvocato cividalese, è stata realizzata grazie alla collaborazione dei Comuni di Cividale e Moimacco, della Pro loco Cividale, dei Lions, Inner Wheel e Soroptimist Club, del G.O.I., della Fondazione de Claricini e dalle associazioni Progetto Patriarcato e Studi Storici. L’associazione Gaggia è il capofila. Il 3 dicembre, alle 18, Villa de Claricini, a Bottenicco di Moimacco, ci sarà uno degli appuntamenti più attesi. Saranno eseguiti, in prima assoluta nei tempi moderni, “I Concertoni”, trascrizioni per vasto ensemble in forma di “Concerti Grossi” delle Sonate opera 1 di Giuseppe Tartini, realizzate dal suo allievo e successore Giulio Meneghini. Si tratta di un’eccezionale riscoperta che l’Orchestra d’Archi Busoni presenterà, in prima mondiale e nella stessa giornata, al mattino a Trieste e nel pomeriggio a Bottenicco. «I “Concertoni” – spiega Andrea Rucli – furono proposti al pubblico quando Tartini era ancora vivo, in modo che Meneghini potesse suonare queste opere assieme al suo maestro. E’ già prevista la registrazione e presentazione del CD per il noto mensile Amadeus. Massimo Belli e l’orchestra Busoni desiderano dedicare questo concerto alla memoria di Mariolino Snidero, anima e motore per decenni della Fondazione de Claricini».