Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Cronaca / BATTAGLIA TERME : STRONCATO TRAFFICO DI DROGA IN PROVINCIA DI PADOVA

BATTAGLIA TERME : STRONCATO TRAFFICO DI DROGA IN PROVINCIA DI PADOVA

I Carabinieri della Stazione di Battaglia Terme (PD), al termine di una laboriosa indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Padova, hanno stroncato una fiorente attività di spaccio di stupefacenti  arrestando, dopo l’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, il  52enne LUCA BANZATO originario di ESTE (PD) ma di fatto senza fissa dimora ,  riconosciuto quale vero punto di riferimento di una pletora di acquirenti della provincia di Padova (migliaia e migliaia in pochi mesi, come ricostruito nel corso delle indagini) e capace di gestire, nel tempo, un giro d’affari considerevole, “fidelizzando” i propri clienti e ricavando elevati guadagni dall’illecita attività. L’uomo che già aveva precedenti per droga (nel 2003 era stato arrestato per 4 Kg. di cocaina ) aveva fidelizzato almeno 40 clienti e i luoghi dello spaccio giravano attorno ai bar o nei locali della movida tra Battaglia Terme e Monselice. Spesso barattava la cocaina pura all’82% con i clienti , anche occasionali ,ottenendo una dimora  provvisoria per dormire. Grazie a questo stratagemmma dello spaccio di piccole quantità di droga , da un minimo di 0,5 grammi  a qualche grammo ,  il BANZATO in un anno di attività illecita avrebbe  ” fatturato ” almeno 100.000 Euro . Il prezzo di vendita della cocaina si aggirava sui 100 euro/grammo e gli inquirenti pensano che in un paio di anni di attività illecita siano stati venduti almeno 1/2 kg di droga purissima. I clienti  tipo ovviamente risultano essere italiani ma anche qualche nigeriano ;  tutti giovani e frequentatori di locali dove il Banzato preferiva avere come base per lo spaccio sia ai  i vecchi clienti ma anche per agganciare i nuovi clienti . Piena soddisfazione dei carabinieri delle Stazioni di Battaglia Terme e di Monselice che , con questa operazione hanno stroncato  nella Bassa padovana , quello che comunemente viene definito ” spaccio di piccolo cabotaggio” ma che in realtà puo’ risultare più insidioso ,  per la sua massiccia diffusione ,  rispetto  ai  grandi ritrovamenti di droga . 

Articolo di Redazione Padova

Leggi anche...

Vicenza : LA PROCURA CHIUDE LE INDAGINI PRELIMINARI DELL’INCHIESTA SULL’INQUINAMENTO DA PFAS MITENI

La Procura di Vicenza ha chiuso le indagini preliminari del primo filone di inchiesta sull’inquinamento ...

Rispondi