Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Cronaca / BIBIONE – CAMPAGNA ANTIABUSIVI, GLI AGENTI IN SPIAGGIA

BIBIONE – CAMPAGNA ANTIABUSIVI, GLI AGENTI IN SPIAGGIA

Una campagna informativa contro l’abusivismo a Bibione. Un progetto condiviso dal Comando della Polizia Locale con l’Amministrazione comunale in collaborazione con le associazioni di categoria e i concessionari della spiaggia di Bibione. Parte in questi giorni il battage pubblicitario con la distribuzione degli avvisi con i quali il Comando di Polizia Locale informa i turisti di Bibione sulla normativa nazionale che sanziona chi acquista in modo incauto merce da venditori abusivi. A ciò si aggiungono le normative locali che sanzionano sia chi effettua massaggi e tatuaggi sia chi accetta queste prestazioni. L’avviso sotto forma di volantino e manifesto è stato distribuito alle categorie imprenditoriali come agenzie immobiliari, associazione commercianti, associazione albergatori nonché alle varie società che gestiscono le zone attrezzate degli ombrelloni. “Crediamo molto nella prevenzione ed informazione – spiega il dirigente del Comando di Polizia Locale, Andrea Gallo – in quanto siamo convinti che una pubblicità capillare che informi il turista sulle conseguenze sanzionatorie che rischia se accetta prestazioni come massaggi e o se procede ad acquisti da venditori abusivi possa essere un valido deterrente per limitare la presenza di venditori e massaggiatori in spiaggia”.In spiaggia verranno posizionati anche cartelli che informano il turista. Dal mese di maggio la Polizia locale ha organizzato servizi di vigilanza in spiaggia e da 15 giorni sta sperimentando il posto fisso con agenti in uniforme che stazionano su alcuni punti nevralgici della spiaggia, con i venditori che sono fortemente diminuiti su alcune zone. “Entro giugno – afferma il comandante Gallo – l’organico sarà al massimo con 8 agenti stagionali che verranno dedicati esclusivamente alla lotta all’abusivismo”. Anche il sindaco Pasqualino Codognotto evidenzia l’importanza fondamentale sia dell’azione informativa che delle operazioni di repressione per garantire la legalità: “Come Amministrazione – evidenzia Codognotto – crediamo fortemente in questa azione preventiva fatta da una informazione capillare che deve essere accompagnata all’applicazione rigorosa della legge per chi non è in regola con le normative sul commercio e sulle prestazioni come i massaggi”.

Articolo di Redazione Venezia

Leggi anche...

TREVISO : LUIGI GAROFALO E’ IL NUOVO PRESIDENTE DI CASSAMARCA . DA DINO DE POLI EREDITA UN DEBITO DI 150 MILIONI DI EURO .

Luigi Garofalo, 62 anni, avvocato di Treviso,  è il nuovo Presidente di Fondazione Cassamarca, ente ...

Rispondi