Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Cronaca / BIBIONE – RECUPERATE IN ROMANIA LE BICICLETTE RUBATE SUL LITORALE

BIBIONE – RECUPERATE IN ROMANIA LE BICICLETTE RUBATE SUL LITORALE

Finiscono in Romania le indagini sulle biciclette rubate a Bibione. Trasferta internazionale della Polizia di San Michele al Tagliamento-Bibione per la chiusura delle indagini sul traffico di biciclette rubate ed il recupero di quelle ritrovate. Negli scorsi giorni due operatori del Comando, diretto dal dottor Andrea Gallo, hanno raggiunto i colleghi della polizia rumena di Baia Mare dove l’anno scorso, a seguito di minuziose indagini del comando partite in estate da Bibione su un traffico
di bicilette rubate, sono state ritrovate durante una perquisizione in un’abitazione di un cittadino rumeno, segnalato ai colleghi dalla polizia locale bibionese, decine di bicilette alcune delle quali risultate oggetto di furto proprio a Bibione.
La trasferta conferma il ruolo della polizia locale sanmichelina in azioni e servizi di alta specializzazione tant’è che è la prima in Italia da una comando di polizia locale. “Con il recupero in Romania di alcune bicilette rubate a Bibione nel 2013 – spiega il Comandante Andrea Gallo – si chiude l’importante operazione di polizia giudiziaria che ha visto individuare il responsabile del trasporto e la conseguente interruzione di una serie di furti di bici, reato forse poco tenuto in considerazione ma molto odioso e molto frequente in tutte le località di mare che nasconde un giro di affari di migliaia di euro e danni patrimoniali altrettanto gravi”. Una viaggio non semplice che ha previsto le dovute comunicazioni internazionali ad Austria, Romania e Ungheria oltre al ministero degli Interni attraverso il centro di cooperazione internazionale di Thorl Maglern, ed ha dimostrato la stretta collaborazione che si è instaurata tra la polizia rumena ed il Comando di Bibione. “Abbiamo avuto la preziosa collaborazione di alti funzionari della polizia rumena come il commissario capo Viorica Marincas, il commissario capo Cupsa Ioan ed il commissario capo Coste Dorin con l’agente scelto Ghit Mihaela che hanno supportato le indagini del comando di Bibione. Ai colleghi rumeni il nostro ringraziamento per questa fattiva collaborazione che sarà importante anche per altri analoghi casi che si potranno verificare”. Ora la bici recuperate saranno restituite ai legittimi proprietari che si sono complimentati con il Comandante Gallo per la determinazione nel perseguire questi reati

Articolo di Redazione Venezia

Leggi anche...

PADOVA : IL PRESIDENTE BOSCHETTO E LA CONFARTIGIANATO A MILANO IL PROSSIMO 13 DICEMBRE PARTECIPA ALLA MANIFESTAZIONE “Quelli del sì”

Anche la CONFARTIGIANATO DI PADOVA appoggerà  la mobilitazione generale promossa da Confartigianato Nazionale che vuole ...

Rispondi