Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / “LA BORSA PER LA VITA” AD ABILMENTE LE BORSE ARRIVATE DA TUTTA ITALIA PER TEAM FOR CHILDREN

“LA BORSA PER LA VITA” AD ABILMENTE LE BORSE ARRIVATE DA TUTTA ITALIA PER TEAM FOR CHILDREN

Si chiama “La Borsa per la Vita” ed è un’iniziativa che ha toccato il cuore di tantissime persone in tutta Italia portando la loro attenzione su Vicenza. L’idea è di Maria Concetta Ronchetti, artista vicentina del ricamo, fondatrice della Broderie Suisse, il ricamo svizzero in stile italiano. In occasione dell’edizione 2015 della gettonatissima fiera Abilmente, che si svolgerà a Vicenza dal 15 al 18 ottobre, ha deciso di lanciare un appello agli appassionati del settore per aiutare Team for Children Vicenza nell’importante progetto di far crescere il Day Hospital Oncoematologico pediatrico del San Bortolo. La risposta che ha avuto è stata davvero sorprendente, da tutta Italia sono arrivate borse shopper ricamate a mano secondo la bellissima tradizione della Broderie Suisse, perché è questa l’arte preziosa che la Sig.ra Ronchetti ha fatto rinascere e ha reinterpretato con il gusto e lo stile italiano. “Ho lanciato l’idea a giugno nel mio gruppo facebook, che in poco più di un anno ha raccolto 3680 iscritti e hanno risposto moltissime generose amiche da tutta Italia. Le più lontane arrivano dalla Valle D’Aosta, da Ancona, dal sud. Serviranno quasi 8 metri di parete per esporre almeno cinquanta borse ricamate con abilità e cura, fatte con passione e con il cuore. Quello che mi ha sorpreso di più è stato che molte di loro hanno aggiunto biglietti davvero commuoventi, ringraziandomi di dar loro l’opportunità di essere utili e di fare del bene”.

Lo stand sarà presso il Padiglione 2 nello spazio denominato Salone del ricamo, con il nome Antichi Ricami, qui si potranno vedere esposte le borse e sarà possibile prenotarle tramite la segreteria dell’Associazione Team for Children, partecipando così a questa meravigliosa iniziativa.

Il Gruppo La Broderie Suisse, il ricamo svizzero in stile italiano, è nato all’inizio dell’anno scorso ma ha raccolto già un grandissimo successo. Grazie alla Sig.ra Ronchetti si è riportato in auge nel 2009 questo tipo di ricamo, un punto semplice, veloce e di grande effetto che dà molta soddisfazione anche a chi inizia. Condizione fondamentale per la buona riuscita è il tessuto, deve essere a quadretti, non in tinta unita, il risultato della tecnica è determinato appunto dal contrasto fra il tessuto e il ricamo sovrapposto. Fino agli anni settanta questo ricamo veniva insegnato anche nelle scuole svizzere poi si è perso come molte delle tradizioni artigiane. Nato in Francia, divenne però molto popolare in America negli anni ’50, perché si prestava a decorare il più caratterizzante indumento della casalinga di quegli anni: il grembiule da cucina. A questa tecnica, reinterpretata all’italiana, la fondatrice ha dedicato libri e manuali e ha pensato bene di rendere questa passione più viva che mai aiutando i bambini in cura presso l’ospedale San Bortolo. Per informazioni www.teamforchildrenvicenza.it tel 3924854147.

Articolo di Roberto Mattiussi

Passione per il giornalismo, Webmaster, esperto Seo & On Line Marketing. Precedentemente anche Dj, Tecnico-Informatico , Regista in diverse Radio. Laurea nel 2004. Tutte le sere conduce il Telegiornale del FVG su Cafè24. Orari Tg: 19:20, 21:00, 00:05, 07:20. Tutte le mattine in onda su Radio Fantasy con la rassegna stampa alle 06:00, 06:30, 07:00, 07:30, 08:30.

Leggi anche...

ABANO TERME (PD) : VISITA DELL’ASSESSORE DE BERTI AL CENTRO CONTROLLO AL TRAFFICO E ASSISTENZA AL VOLO AERONAUTICO

L’Assessore regionale ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti Elisa De Berti ha fatto visita oggi ...

Rispondi