Cade dalla parete della falesia in Val Rosandra: traumi gravi

Un uomo del 1979 di Imponzo (UD) M. (Nome) G. (Cognome) è precipitato in Val Rosandra durante una manovra di calata dalla parete.
Lo scalatore si trovava nel settore dei Falchi e si stava calando da una delle vie ivi attrezzate quando è precipitato per circa otto metri impattando prima sulle rocce e poi ai piedi della parete stessa. Ha riportato diversi traumi alla testa al bacino e alla schiena ma è rimasto sempre cosciente.
I tecnici del Soccorso Alpino di Trieste, in tutto 8 uomini, sono giùnti sul posto assieme ai Vigili del fuoco e ai sanitari dell’ambulanza percorrendo con i mezzi la ciclabile (ex ferrovia) che corre sopra le pareti e poi in dieci minuti di sentiero hanno raggiunto il ferito.
Questi è stato stabilizzato e posto prima nella barella spinale e con questa dentro la barella del Soccorso Alpino per essere issato sul tratto piu ripido con un sistema di paranchi fino alla strada ed essere condotto all’ospedale di Cattinara.