CADONEGHE (PD) : Ancora strascichi sulle mense scolastiche nel dibattito politico .

Ancora strascichi di polemiche, ancora mense scolastiche al centro del dibattito politico a Cadoneghe, cibo che diventa “terreno elettorale”.  E’ su questo che il sindaco Michele Schiavo punta il dito, rassicurando i cittadini sull’assoluta qualità del cibo che la ditta fornitrice delle scuole del territorio, Euroristorazione, offre ai bambini di Cadoneghe.

La prova c’è stata nella visita del comitato mensa dell’Unione dei comuni del Medio Brenta di un mese fa al centro cottura di Legnaro della ditta così come nei continui e recenti report che la stessa ditta fornisce all’amministrazione.  E ancora se non bastasse conferme arrivano anche dal junior break del 27 febbraio scorso del comitato mensa presso il plesso Zanon di Cadoneghe, il tradizionale controllo periodico da parte dei genitori che possono assaggiare e visionare lo stesso cibo che mangiano i loro figli. 109 gli alunni coinvolti.

Quel giorno il menù previsto era pizza e panino al prosciutto, come dessert un’arancia.   I dati riportano questo.
La pizza è stata scelta da 42 Bambini , mentre il panino da 67. Ben 24 bambini hanno richiesto il bis.

Sintesi: il break è piaciuto ai bambini tanto che sono stati molti i bis, così come è piaciuta la possibilità di scelta tra panino e pizza.
Dal report si legge ancora “ All’assaggio il panino al prosciutto era buono, pane ben cotto, prosciutto fresco e morbido.
Il cestino comprendeva un’arancia come dessert. L’arancia si presentava poco succosa all’interno ma molto profumata e a detta dei bambini anche buona.” Non manca nemmeno l’attenzione agli sprechi visto che il report finisce con la richiesta del comitato di conoscere il nome della ditta di Food Recovery a cui consegnare i panini e le pizze ancora sigillati in eccesso.”

“ Basta polemiche inutili – chiude il sindaco Michele Schiavo – concentriamoci sull’attività amministrativa e non sull’aspetto di mele e arance nelle mense.

Ricordo ancora una volta, tra l’altro, che si tratta di frutta biologica e che quindi potrebbe non avere un aspetto lucente proprio per sua natura, che vuole salvaguardare la freschezza e naturalità del prodotto. Inoltre non capisco perché la stessa mela che viene definita brutta nelle mense di Cadoneghe risulta bella per esempio nel comune vicino di Vigodarzere, servita dalla stessa ditta fornitrice. La differenza è solo il colore politico dell’amministrazione forse?” Sono le parole espresse dal Sindaco di Cadoneghe  Michele Schiavo .