Caorle: Riordino del rio interno Presto anche la vendita di pesce al dettaglio

Continuano incessanti i lavori di riordino del rio interno. Tra i mesi di luglio ed agosto sono state sostituite ben 150 briccole del porto peschereccio. I lavori, durati qualche settimana, hanno permesso il posizionamento, tramite infissione, delle nuove strutture, per un costo totale di quasi 69.000 euro, interamente coperto da un contributo concesso nel novembre 2014 dalla Regione Veneto.
Procede, invece, in questi giorni, il riordino dei posti barca riservati ai pescherecci: domani alle ore 18.30, presso la sala conferenze del Mercato Ittico, si terrà un incontro informativo durante il quale verrà illustrato il piano di riordino e verrà dato spazio alle eventuali osservazioni degli interessati.
Fra qualche giorno, inoltre, sarà possibile scaricare on line o richiedere presso gli uffici comunali il modulo da presentare per la manifestazione d’interesse per la vendita al dettaglio del pesce all’interno del mercato ittico.

“Si tratta di una serie di interventi che ci permetteranno di riappropriarci del porto peschereccio e quindi della nostra storia e delle nostra tradizioni – spiega l’Assessore alla Pesca Rocco Marchesan – Il rio è diventato più sicuro e più fruibile, sia dagli operatori che dai residenti e dai turisti. Nel mese di dicembre contiamo, infine, di aprire al pubblico il Mercato Ittico, grazie alla vendita al dettaglio del pesce”.

“Proseguono i nostri interventi in favore del mondo della pesca – dichiara il Sindaco di Caorle avv. Luciano Striuli – sempre cercando di recare il minor disagio possibile agli operatori e di ascoltare le loro necessità ed i loro punti di vista. La pesca non è solo un’attività commerciale ma rappresenta anche le nostre radici e ciò che la gente si aspetta di ‘vivere’ nella nostra località”.