Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Cronaca / COLLI EUGANEI : AL VIA LA PROPOSTA DELL’ASSESSORE GIUSEPPE PAN
cinghiali sui Colli Euganei

COLLI EUGANEI : AL VIA LA PROPOSTA DELL’ASSESSORE GIUSEPPE PAN

E’ minaccia concreta. La vendemmia è prossima e gli agricoltori dei Colli Euganei guardano con ansia e timori ai cinghiali, che con le loro scorribande mettono a repentaglio grappoli, tralci e vigneti, nonché i raccolti . Delle preoccupazioni dei viticoltori e degli operatori dell’area euganea (e in particolare dei soci del Consorzio vini Colli Euganei) si è fatto interprete l’assessore regionale all’Agricoltura, Giuseppe Pan, che a Este – nella sede del Parco Colli – ha convocato il ‘tavolo tecnico’ per la gestione degli ungulati.

Un momento di analisi necessario e di confronto anche con i selecontrollori – secondo l’assessore – perché il problema degli ungulati come fauna selvatica non riguarda solo il Parco dei Colli Euganei, ma tutto il territorio del Veneto che sta registrando una crescita esponenziale della loro diffusione. Tre le proposte operative all’attenzione del ‘tavolo’: il potenziamento degli abbattimenti, grazie alla sinergia tra selecontrollori, polizia provinciale e il nuovo servizio regionale di vigilanza, presto operativo; l’istituzione di un numero telefonico di riferimento per gli agricoltori, per poter inoltrare segnalazioni e richiedere con urgenza l’intervento per abbattimenti nei casi di avvistamento diretto; e, infine, un cambio di prospettiva per trasformare i cinghiali da ‘problema’ a ‘risorsa’, avviando l’iter per inserire carni e insaccati nel territorio euganeo nell’Elenco nazionale dei prodotti agroalimentari tradizionali.

Riguardo a quest’ultimo punto l’assessore regionale ha sottolineato: “L’area del parco Colli è area di tipicità enogastronomiche che devono essere valorizzate con un marchio di origine e un’adeguata campagna di marketing. Tra le tipicità e i prodotti originali dei Colli possono trovare spazio e valorizzazione anche le carni e i derivati dei cinghiali oggetto di prelievo e abbattimenti, ovviamente sottoponendoli ai dovuti controlli di filiera”. Giuseppe Pan (che ha raccolto preoccupazioni e richieste espresse in particolare da Marco Calaon, presidente del Consorzio Vini doc dei Colli Euganei, da Roberto Betto, presidente Cia di Padova, e da Massimo Bressan, presidente di Coldiretti Padova nonché da Confagricoltura) ha inoltre ribadito: “Sui Colli Euganei l’attività agricola è presidio del territorio. Dove manca, il bosco e i rovi prendono il sopravvento. I 592 abbattimenti registrati nei primi sette mesi dell’anno sono un buon indicatore dell’attività svolta, ma è necessario proseguire le azioni di prelievo intraprese e potenziar gli abbattimenti investendo ulteriori risorse e personale”.

I selecontrollori attivi al momento sono 80 e che altri 40 sono prossimi ad ottenere l’abilitazione da parte del Parco.

Dice la sua anche Marco Calaon, presidente del Consorzio Vini Colli Euganei: “Siamo in una fase di emergenza e come tale va gestita, dal tavolo tecnico sono emersi alcuni aspetti operativi che vanno messi in pratica subito, a partire dall’incremento del numero dei selecontrollori e dalla necessità di un maggiore e più chiaro coordinamento sul piano degli abbattimenti. Auspichiamo finalmente di avere un referente istituzionale certo che si occupi della gestione dell’emergenza cinghiali per il Parco Colli, di un ‘regista’ in grado di seguire passo patto tutte le fasi operative in modo da ottenere finalmente il risultato che tutti attendono da anni per ridurre l’impatto devastante dei cinghiali sui vigneti e sulla vendemmia ormai ai blocchi di partenza”.

 

COLLI EUGANEI : AL VIA LA PROPOSTA DELL'ASSESSORE GIUSEPPE PAN

Articolo di Redazione Padova

Leggi anche...

Crollo Ponte Morandi: morti Axelle, Melissa, Nathan e William, ventenni francesi diretti in Sardegna

Axelle Place, Melissa Artus-Bastit e Nathan Gusman, William Pouzadoux. Ci sono anche questi quattro ragazzi ...

Rispondi