Il Comitato No Rotaie di Voltabarozzo, con la collaborazione di alcuni volontari, questa mattina ha rilevato il traffico privato e pubblico dalle ore 7:30 alle 8:40 circa raccogliendo dati e filmati per verificare effettivamente quanti passeggeri utilizzano il trasporto pubblico.

ponte di Voltabarozzo

Padova, 24/01/2018 – Il Comitato No Rotaie di Voltabarozzo, con la collaborazione di alcuni volontari, questa mattina ha rilevato il traffico privato e pubblico dalle ore 7:30 alle 8:40 circa raccogliendo dati e filmati per verificare effettivamente quanti passeggeri utilizzano il trasporto pubblico.   Erano presenti Liliana Gori (portavoce del Comitato No Rotaie) con una decina di volontari, tra i quali l’arch. Guido Barbieri per un rilevamento più tecnico dei dati e Antonio Sperandio per la scrittura esatta ed in tempo reale dei dati e altri volontari addetti alle registrazioni video. Molti cittadini da e per la città, in auto e in bicicletta, ci hanno incitato a proseguire chiedendo di essere aggiornati. Buona parte del traffico proveniva dal ponte Quattro Martiri verso il ponte di Voltabarozzo per imboccarlo in direzione via Facciolati. I volontari del nostro Comitato hanno sacrificato il loro tempo sottraendolo alla famiglia, al lavoro o impegni professionali – dichiara Liliana Gori, portavoce del Comitato – ma certamente è un nostro contributo concreto e non ignorabile da parte dell’Amministrazione. Noi cittadini viviamo il territorio, non viviamo di formule o algoritmi”.

Il traffico passeggeri/ora è risultato nettamente inferiore alle ipotesi di Giordani e Lorenzoni ovvero di 2500 passeggeri/ora, ne abbiamo rilevati circa 900 e stiamo elaborando in modo più preciso tutti i dati raccolti.  Dopo le ore 8:30/8:40 il traffico è tornato regolare, senza code in entrata e uscita dal ponte di Voltabarozzo. “Dalle prime rilevazioni siamo sempre più convinti – conclude Liliana Gori – che la soluzione del tram su rotaia proposta dall’amministrazione comunale di Padova sia quella sbagliata e dolorosa per i cittadini e residenti padovani”.

Chiunque voglia contribuire a fornire foto e video, nelle fasce orarie sensibili mattutine e pomeridiane, potrà pubblicarle nella pagina Facebook o inviarle alla mail: comitato.no.rotaie@gmail.com