Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Eventi / CORTESE-OROPALLO: PER AUTONOMIA RESPONSABILE SARA’ IMPORTANTE CREARE IL PARCO GIOCHI “SORRIDIAMO ASSIEME” A FAVORE DI TUTTI I BIMBI DELLA CITTA’

CORTESE-OROPALLO: PER AUTONOMIA RESPONSABILE SARA’ IMPORTANTE CREARE IL PARCO GIOCHI “SORRIDIAMO ASSIEME” A FAVORE DI TUTTI I BIMBI DELLA CITTA’

Aristotele distingueva il gioco dal lavoro, equiparandolo alla felicità e alla virtù, anch’esse connotate dall’autosufficienza e dalla libertà, ossia dalla mancanza di necessità: il gioco è lo strumento principale che accompagna la crescita e lo sviluppo del bambino. Ha una funzione privilegiata nei processi di integrazione sociale. Quando però non ci rivolgiamo a bambini normodotati, il gioco può diventare isolamento.

Questo il pensiero di Antonella Cortese e Caterina Oropallo responsabili dei temi legati a sanità e welfare di Autonomia Responsabile – Civica Per Gorizia.

Per evitarlo e favorire invece l’integrazione e la sensibilità tra i bambini normodotati e i bambini disabili è cruciale innanzitutto definire un piano che si pone come unico obiettivo l’abbattimento di barriere architettoniche e mentali, che spesso ostacolano il raggiungimento di tale scopo.

Quello che serve è costruire una prospettiva in cui i bambini disabili sono riconosciuti invece come portatori di una risorsa educativa preziosa per i bambini normodotati. La legge quadro 104/92 – evidenzia Oropallo – è in tal senso un grande traguardo, occupandosi dell’ Assistenza, dell’ Integrazione Sociale e dei Diritti dei disabili e dei loro familiari.

Per tutte queste considerazioni – sottolinea Cortese – riflettendo e confrontandoci con una problematica molto sentita da genitori e associazioni abbiamo inserito nel nostro programma relativo al welfare, che il nostro capogruppo Fabrizio Oreti ha già consegnato nelle mani del candidato Sindaco del centro destra Rodolfo Ziberna, la necessità di realizzare un’area giochi, che ci piacerebbe chiamare “Sorridiamo insieme”, che si pone l’obiettivo di garantire ai bambini disabili ed alle loro famiglie uno spazio sicuro che favorisca la socializzazione ed il miglioramento della loro qualità di vita. La zona verde da destinare al progetto – afferma Oropallo – verrà individuata dall’Amministrazione Comunale come la migliore soluzione dal punto di vista della collocazione geografica, badando all’impatto anche visivo ed estetico, oltre che della sostenibilità economica, dovrà essere priva di barriere architettoniche.

Sarà dotata – sottolinea Cortese – di giostrine utilizzabili sia da bambini con disabilità sia da bambini normodotati, caratterizzate da tutte le misure di sicurezza richieste e di parti accessibili ai bambini in carrozzina, tramite rampe di accesso. Il mercato di settore offre un’ampia gamma di giochi e pannelli sensoriali interattivi che vengono posizionati ad altezza tale che possano essere utilizzati anche da chi sta seduto (ad es. sabbiere o piste per biglie e/o automobiline).

Il presente progetto è espressione del gruppo di lavoro in tema di Welfare di Autonomia Responsabile – Civica Per Gorizia, di cui fanno parte la Dr.ssa Antonella Cortese e l’Operatore Socio Sanitario Caterina Oropallo, membro del Comitato Regionale di Autonomia Responsabile FVG

Articolo di Roberto Mattiussi

Passione per il giornalismo, Webmaster, esperto Seo & On Line Marketing. Precedentemente anche Dj, Tecnico-Informatico , Regista in diverse Radio. Laurea nel 2004. Tutte le sere conduce il Telegiornale del FVG su Cafè24. Orari Tg: 19:20, 21:00, 00:05, 07:20. Tutte le mattine in onda su Radio Fantasy con la rassegna stampa alle 06:00, 06:30, 07:00, 07:30, 08:30.

Leggi anche...

MIRANO (VE) : continuano le ricerche di una donna scomparsa da ieri .

Continuano le ricerche dei vigili del fuoco della donna di Mirano, di cui non si ...

Rispondi