Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Eventi / DA DOMANI, GIOVEDI’ 6 OTTOBRE, ALL’IRSE DI PORDENONE LA PSICANALISI E LA TERAPIA DELLA PAROLA

DA DOMANI, GIOVEDI’ 6 OTTOBRE, ALL’IRSE DI PORDENONE LA PSICANALISI E LA TERAPIA DELLA PAROLA

Dalla psicanalisi un appiglio per le fragilità dell’uomo contemporaneo, immerso in un mondo liquido e globalizzato, costantemente a confronto con altre culture:  perche’“qualsiasi dolore può essere sopportato, se si traduce in una storia”, come spiegava la scrittrice Karen BlixenE’ dedicato infatti a “Le parole che curano la mente” e a un possibile “storytelling” dell’indicibile” la 10^ edizione del ciclo di incontri “Affascinati dal cervello”, come sempre promosso dall’IRSE – Istituto Regionale Studi Europei del FVG, a cura di Laura Zuzzi, al via domani, giovedi’ 6 ottobre, nell’Auditorium del Centro Culturale Casa Zanussi di Pordenone (via Concordia 7), alle 15.30. Quattro noti psichiatri e psicoanalisti – Giuseppe Civitarese, Simonetta Diena, Mauro Manica, Giovanni Cutolo – raccontano presupposti e dinamiche della terapia della parola, come possibilità concreta di addomesticare paure reali e percezioni minacciose.

«Il susseguirsi di eventi terribili di questa estate, dagli atti di terrorismo alle violenze più efferate su donne e bambini, spiega la presidente IRSE Laura Zuzzi ci ha ulteriormente convinti della opportunità dioffrire, in questa decima serie IRSE di “Affascinati dal cervello”, l’occasione di ampliare le nostre conoscenze anche in merito alla psicoanalisi e alla terapia della parola. Che aiuto ci può dare la psicoanalisi? Non solo per le grandi sofferenze e i traumi da eventi, ma anche per dipanare l’infittirsi di episodi quotidiani di assenza di dialogo, di chiusure personali, in famiglia, e chiusure sociali che si traducono in pericolose scelte politiche. Cercheremo di capirlo con la consueta volontà di una divulgazione scientifica seria e indagheremo il lavoro e i metodi dell’analista attraverso gli esperti invitati: scelti non solo in quanto studiosi affermati ma anche perché “operatori sul campo” della nostra quotidianità, della nostra difficoltà nel comunicare, del conoscere in profondità noi stessi per sviluppare il dialogo con l’altro».

Si parte giovedì 6 ottobre, alle 15.30, con “Dove va la psicoanalisi? Riferimenti teorici e metodi di cura”: protagonista sara’ lo psichiatra Giuseppe Civitarese, psicoanalista membro della Società Psicoanalitica Italiana (SPI), dell’American Psychoanalytic Association (APsaA) e dell’International Psychoanalytical Association. «Le emozioni sono termometri fondamentali, segnalano ciò che ha valore per noi – spiega Civitarese – Da situazioni non facilmente gestibili possono derivare una somatizzazione e una sofferenza psichica che conducono a compiere atti impulsivi. Per questo sono essenziali le relazioni interpersonali che consentono di equilibrare l’emotività nel rapporto con l’altro. L’interazione con le altre persone, a partire dalla famiglia, favorisce l’esperienza utile alla gestione delle emozioni». Giovedì 13 ottobre, sempre alle 15.30 si prosegue con “Passioni e Legami. La psicoanalisi in ascolto dell’amore”, protagonista Simonetta Diena, psichiatra e psicoanalista, membro ordinario con funzione di training della SPI. Giovedì 20 ottobre “Ogni angelo è tremendo. Percorsi per intercettare traumi ossessioni violenze”, con lo psichiatra e psicoanalista Mauro Manica, membro ordinario della SPI e dell’IPA. Giovedì 27 ottobre “La dinamica delle relazioni. Per una formazione continua degli operatori nei servizi pubblici”, con Giovanni Cutolopsichiatra e psicoterapeuta, già primario Dipartimento Salute Mentale di Grosseto e docente di Psicoterapia, Istituto di Psicologia Clinica, Università di Siena. Alle 17.30 l’incontro continuerà  con la proiezione del documentario “Sigmund Freud. Origini e attualità della psicoanalisi”, scritto e diretto da Alessandra Balloni psicologa, psicoterapeuta, psicoanalista della SPI. Seguira’ il dibattito con l’autrice. E infinesabato 29 ottobre dalle 10.00 alle 13.00 lo speciale workshop conclusivo, aperto a tutti ma particolarmente dedicato ai giornalisti, su: “La spettacolarizzazione del caso psichiatrico”, con l’intervento diAlessandro Mezzena Lona giornalista, responsabile delle pagine culturali de Il Piccolo, Trieste. Introduce la giornalista Paola Dalle Molle. Ingresso libero, gradita prenotazione infoirse@centroculturapordenone.it  tel 0434 365326  Studenti che desiderano attestato devono comunicarlo in anticipo.

Articolo di Roberto Mattiussi

Passione per il giornalismo, Webmaster, esperto Seo & On Line Marketing. Precedentemente anche Dj, Tecnico-Informatico , Regista in diverse Radio. Laurea nel 2004. Tutte le sere conduce il Telegiornale del FVG su Cafè24. Orari Tg: 19:20, 21:00, 00:05, 07:20. Tutte le mattine in onda su Radio Fantasy con la rassegna stampa alle 06:00, 06:30, 07:00, 07:30, 08:30.

Leggi anche...

SERMIDE (MN) : ACCOLTELLA GRAVEMENTE IL SUO AVVOCATO, PLURIPREGIUDICATO ARRESTATO

Un avvocato è stato accoltellato nel suo studio a Sermide (Mantova) da un suo cliente, ...

Rispondi