Enoarmonie: gran finale con Valentina Lo Surdo, Ancillotti e Masi

L’undicesima stagione di Enoarmonie chiude domenica 9 aprile con un duo cameristico che ha scritto una parte della storia dell’esecuzione in Italia: Mario Ancillotti al flauto e Pier Narciso Masi al pianoforte. L’appuntamento è alle 18 a Villa Pace, a Tapogliano. «Si tratta di un gran finale nel solco della tradizione – assicura Andre Rucli, presidente dell’associazione Gaggia, che organizza l’evento -. Tra gli ospiti avremo una delle voci più conosciute di Radio Rai3, Valentina Lo Surdo, che guiderà il pubblico nel doppio ascolto degustativo. Si esibirà il duo cameristico formato da Mario Ancillotti al flauto e Pier Narciso Masi al pianoforte. Sarà possibile degustare i prodotti di una delle storiche aziende vitivinicole del territorio: l’azienda Perusini di Corno di Rosazzo». Il programma prevede l’esecuzione di una sonata di Mozart, presa in prestito dal repertorio violinistico e soprattutto due assoluti capolavori scritti per il flauto: le stupende Variationi su “Trockne Blumen” in mi minore, D. 802 (Op. posth. 160) di Franz Schubert e la sonata per flauto e pianoforte di Sergej Prokofiev.

«Ancillotti e Masi – aggiunge Rucli – non hanno bisogno di presentazioni, dal punto di vista didattico e concertistico sono, ormai da decenni, due punti di riferimento della scuola italiana». La rassegna musicale “Enoarmonie 2017” (una media di 130 spettatori per ogni evento), è realizzata grazie al fondamentale sostegno della Regione e della Fondazione Friuli, delle aziende vitivinicole, della Banca di Cividale, e dei Comuni di Corno di Rosazzo e Povoletto, con la collaborazione di Slowfood e del Movimento Turismo del Vino.