Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Eventi / EstatePN lunedì 4 luglio: teatro per famiglie, clarinetti, poesia

EstatePN lunedì 4 luglio: teatro per famiglie, clarinetti, poesia

Comincia all’Estate in Città del Comune di Pordenone il teatro per le famiglie, il Teatro c’era una volta a cura di Ortoteatro, rassegna premiata nei bandi regionali, che proseguirà poi itinerante nei quartieri. Primo appuntamento lunedì 4 luglio alle 21 nell’area verde del castello di Torre con Fame di pane presentato da una fra le giovani compagnie più interessanti nel panorama nazionale quale è l’abruzzese Compagnia Il Volo del Coleottero.. In scena Francesco Sportelli e Alessia Tabacco per la regia di Mario Fracassi. Acqua, sale, farina e lievito quattro elementi naturali e fondamentali per costruire un alimento antico e genuino, portatore di simboli e significati che appartengono a tutte le culture: il pane. Tino e Rosetta due panettieri buffi e strampalati, conducono i piccoli spettatori in un percorso di storie e leggende sul pane. Come è nato il primo pane? Con quanti semi diversi si può fare il pane? Che cos’è la lievitazione? Perché il pane è così buono? Le risposte a queste ed altre domande si snocciolano durante lo spettacolo attraverso le storie, le musiche e le canzoni originali. Uno spettacolo che non sarà solo immaginato e raccontato, durante la narrazione verranno coinvolti tutti i sensi: il pane prenderà forma, odore e sapore! Lo spettacolo è liberamente tratto dal testo “Fame di pane” di Giusi Quarenghi. Ingresso libero.

 

Concerto conclusivo del secondo corso di perfezionamento di clarinetto – organizzato da Farandola e condotto dal maestro Vincenzo Paci, primo clarinetto dell’Orchestra del Teatro La Fenice e attivo concertista, sia come solista, sia in ensemble di prestigio – lunedì 4 luglio alle 21 nel Convento di San Francesco nell’ambio dell’Estate in Città. Paci, inpassato, come primo clarinetto dell’Orchestra Giovanile Italiana ha suonato in Italia ed Europa, registrando per la RAI, la Radio ungherese e la European Broadcasting Union. Si è qualificato come primo clarinetto con l’Orchestra del Teatro Regio di Torino, l’Orchestra dell’Arena di Verona, l’Orchestra des Jeunes de la Méditerranée, e la EUYO (Unione Europea Orchestra Giovanile), e ha collaborato con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, I Solisti Veneti, la Radio Svizzera Italiana di Lugano, il Teatro Verdi di Trieste, il Teatro Bellini di Catania, e il Teatro Massimo di Palermo. Dal 1997 è primo clarinetto dell’Orchestra del Teatro La Fenice, debuttando come solista nelle stagioni sinfoniche del teatro di Venezia nella Sinfonia Concertante di Mozart, di Debussy Première Rhapsodie e l’anteprima italiana di Meyerbeer Gli amori di Teolinda. Ha suonato sotto la direzione di Lorin Maazel, Kurt Masur, George Pretre, Yuri Temirkanov, Myung Whun Chung, Valery Gergiev, John Eliot Gardiner, Dmitrij Kitajenko, Carlo Maria Giulini, Riccardo Muti, Daniele Gatti, Salvatore Accardo, e Luciano Berio. Con la presenza di Paci e di Paolo De Gaspari (Accademia di Clarinetto Basso), a Pordenone si è dato vita ad uno dei centri accreditati per lo studio del clarinetto.

Durante il concerto si avrà modo di apprezzare lo strumento nelle diverse declinazioni, dal solismo al duo con pianoforte, affidato alla Maestra Anna Baratella, per concludere con il coro dei clarinetti. In programma brani di Mendelssohn, Rossini, Brahms, Mozart e Schumann, ma non mancheranno esempi di autori contemporanei come H. Genzmer e Venceslao Biscontin. Quest’ultimo è il direttore del coro di clarinetti che per la serata affiderà l’ensemble allo stesso Paci, per presentare alcune sue produzioni. Tra queste, c’è attesa per “C’era una volta un bambino: musica e filastrocche per voce recitante e coro di clarinetti”. Al termine cameo di altissimo livello interpretativo di Paci. Ingresso libero.

 

Ritorna in due serate, lunedì 4 e lunedì 11 luglio, alle 21 nel Chiostro della Biblioteca Civica di Pordenone, la Festa di poesia, da sempre luogo d’incontro tra voci diverse che scandiscono le parole per raccontare il nostro presente, nella semplice suggestione claustrale. L’estate 2016 offre così una nuova occasione per festeggiare la “mietitura” poetica degli ultimi mesi: una stagione ricca per la poesia perché molti autori del territorio hanno pubblicato i loro libri, importanti tasselli di un personale lavoro sulla parola. E alla ormai collaudata Collana Gialla per giovani poeti si e’ affiancata, proprio in queste settimane, la nuova Collana Gialla Oro di pordenonelegge e Lieto Colle, dedicata alle voci poetiche affermate e inaugurata dal volume “Telepatia” di Gian Mario Villalta. La poesia si misura con i giorni, con i gesti imprecisi del nostro vivere e viene nel tempo che le è concesso: nessun poeta sa mai quando finirà il libro che sta scrivendo. Con la festa di poesia 2016 potremo cogliere, in due “atti” – la sera del 4 e dell’11 luglio coordinate da Roberto Cescon –  le traiettorie delle voci dei poeti, sempre tese a cercare una parola intima e attenta alle gravi domande che ci attraversano. Lunedì 4 luglio appuntamento dunque con Alberto Cellotto, Guido Cupani, Ferruccio Giaccherini, Gabriella Musetti, Silvio Ornella, Silvia Salvagnini, Antonella Sbuelz, Marco Scarpa. E lunedì 11 luglio il testimone sara’ raccolto da Antonio De Biasio, Andrea Longega, Maddalena Lotter, Sandro Pecchiari, Giulia Rusconi, Piero Simon Ostan, Francesco Targhetta, Mary Barbara Tolusso. La Festa di Poesia 2016 è promossa da Fondazione Pordenonelegge.it e Biblioteca civica, in collaborazione con Banca FriulAdria Crédit Agricole e Best Western Park Hotel di Pordenone, nell’ambito dell’Estate in città 2016. Ingresso libero.

 

Articolo di Roberto Mattiussi

Passione per il giornalismo, Webmaster, esperto Seo & On Line Marketing. Precedentemente anche Dj, Tecnico-Informatico , Regista in diverse Radio. Laurea nel 2004. Tutte le sere conduce il Telegiornale del FVG su Cafè24. Orari Tg: 19:20, 21:00, 00:05, 07:20. Tutte le mattine in onda su Radio Fantasy con la rassegna stampa alle 06:00, 06:30, 07:00, 07:30, 08:30.

Leggi anche...

Crollo Ponte Morandi: morti Axelle, Melissa, Nathan e William, ventenni francesi diretti in Sardegna

Axelle Place, Melissa Artus-Bastit e Nathan Gusman, William Pouzadoux. Ci sono anche questi quattro ragazzi ...

Rispondi