Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Eventi / Eventi Pordenone 8 luglio: casa serena, arte, letture, cinema

Eventi Pordenone 8 luglio: casa serena, arte, letture, cinema

Doppio appuntamento venerdì 8 luglio per l’Estate in Città a Casa Serena. Alle 16.30 inaugurazione della mostra di pittura “Siamo e Saremo Arte”: Giuseppe Cavalieri, in arte Gipo ospite in struttura,  e Sara Magini (volontaria del servizio civile nazionale in Casa Serena) espongono le loro opere,  frutto di una serie di laboratori grafico/pittorici. Curatrice della mostra Oriana Camilot insegnante di storia dell’arte, che a Casa Serena conduce incontri dedicati all’arte e agli artisti italiani. Alle 21, in giardino andrà in scena lo spettacolo “Con te partirò” realizzato da Compagnia Teatrale dell’Oca Selvaggia, Coro voci d’accordo e Band acustica, un viaggio in treno tra le canzoni dei nostri primi 50 anni.

Viene inaugurata venerdì  luglio alle 18 nella sala esposizioni della biblioteca Civica la mostra di Valeria Marchi Carte in viaggio. Un allestimento, di carattere installativo a cura di Alessandra Santin, comprendente incisioni, bassorilievi e carte trattate con tecniche miste, all’insegna del bianco. Un bianco inteso dall’artista come uno stato immateriale, un luogo e un vuoto per entrare in contatto con la realtà sensibile, oltre ogni concetto e rappresentazione. L’assenza (di forme, di oggetti, di parole)  diventa così la cifra stilistica che guida la sua ricerca. Ogni carta, come se non fosse mai stata toccata, rivendica il suo scopo, pretende una destinazione, accoglie il divenire senza poterlo contenere del tutto. Ogni opera appare quindi nella sua domanda di scrittura – di segni e di forme, di contenuti altri – e invita alla soluzione di un enigma per sempre in movimento e irrisolto. Bloccare con ago e filo questo viaggio, chiedere alle ombre di rendere conto dello scorrere di luci e di tempi, alludere a passaggi di vita, sono le possibilità e i rischi che Valeria Marchi assume senza mai trovare quiete. L’impronta (come azione) appare come un processo attivo, un incedere senza altra meta che non sia la presentazione del limite. Valeria Marchi, pordenonese, diplomata in decorazione all’Accademia di Belle Arti di Venezia, ha al suo attivo sia mostre personali che la partecipazione a svariate collettive in Italia e all’estero. La mostra sarà aperta fino al 28 agosto.

Appuntamentocon la storia di Torre, venerdì 8 luglio alle 21 nell’area verde del castello per l’Estate in Città con Carla Manzon e la Filarmonica Città di Pordenon con l’organizzazione dell’associazione  Il Castello. L’attrice pordenonese darà lettura di alcuni brani tratti dal Quaderno della Biblioteca Civica di Pordenone, supplemento al numero 13, che raccoglie gli Scritti su Torre, uno studio che la storica (insegnante e preside) Teresina Degan realizzò sulle origini del borgo, oggi quartiere cittadino, con una particolare attenzione ai problemi delle classi subalterne. I brani scelti si riferiscono all’ultimo periodo preso in considerazione, ovvero Ottocento e inizio Novecento. Centrale dunque appare la presenza del Cotonificio. Degan prese in esame il lavoro minorile e la condizione delle donne lavoratrici, generalmente poco istruite e destinate a una vita di lavoro e stenti. Nota positiva, la creazione, da parte dell’amministratore del Cotonificio di origini svizzere di una banda, che dava occasione di svago e aggregazione sociale. Ad accompagnare le letture brani suonati dall’ensemble i clarinetti della Filarmonica Città di Pordenone.

Il Cinema sotto le stelle dell’Arena Calderari, realizzato da Cinemazero nell’ambito dell’Estate in Città, si apre venerdì 8 luglio alle 21.30 nel segno della risata, con “Perfetti sconosciuti”, David di Donatello per il miglior film. Commedia interpretata da un ricco cast in stato di grazia – che spazia da Valerio Mastrandrea, Giuseppe Battiston, Marco Giallini e Edoardo Leo al fronte femminile composto da Alba Rohrwacher, Anna Foglietta e Kashia Smutniack – il film di Paolo Genovese racconta una cena tra amici  destinata a trasformarsi in un vero e proprio “gioco al massacro”. Quante coppie infatti si sfascerebbero se uno dei due guardasse nel cellulare dell’altro? È questa la premessa narrativa dietro la storia di un gruppo di amici di lunga data convinti di non avere niente da scoprire di nuovo l’uno nell’altro. Una “cena delle beffe” che guarda all’attualità e vanta una scrittura precisa, disincantata e comica al punto giusto oltre, grazie all’alchimia che si è creata tra gli interpreti sul set. Scrittura precisa, disincantata e comica al punto giusto in un film che guarda all’attualità giocando sul meccanismo del riconoscimento dello spettatore e che è diventato uno dei casi cinematografici della stagione. Biglietto intero 3 euro, ridotto under 18 e over 65 2 euro, abbonamento 10 ingressi 25 euro, ingresso gratuito under 12. In caso di pioggia la proiezione viene spostata in sala grande a Cinemazero.

Articolo di Roberto Mattiussi

Passione per il giornalismo, Webmaster, esperto Seo & On Line Marketing. Precedentemente anche Dj, Tecnico-Informatico , Regista in diverse Radio. Laurea nel 2004. Tutte le sere conduce il Telegiornale del FVG su Cafè24. Orari Tg: 19:20, 21:00, 00:05, 07:20. Tutte le mattine in onda su Radio Fantasy con la rassegna stampa alle 06:00, 06:30, 07:00, 07:30, 08:30.

Leggi anche...

Solesino (PD): minacce di morte al sindaco Elvy Bentani

VERGOGNOSE #MINACCE DI #MORTE CON DENTRO #PROIETTILI, MA NON SONO PER NULLA #INTIMIDITO, SONO DISPOSTO ...

Rispondi