Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / FESTIVAL DELLE VALLI DEL NATISONE: MARTEDÌ 25 LUGLIO L’OMAGGIO A DUE MAESTRI DEL TEATRO DI FIGURA

FESTIVAL DELLE VALLI DEL NATISONE: MARTEDÌ 25 LUGLIO L’OMAGGIO A DUE MAESTRI DEL TEATRO DI FIGURA

Penultima giornata per il Festival delle Valli del Natisone/Festival V Nadiških Dolinah a cura di Roberto Piaggio e Fernando Marchiori, promossodall’Associazione Puppet FVG con il CTA – Centro Teatro Animazioni Gorizia, in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia e in sinergia con i noveComuni delle Valli del Natisone: San Pietro al Natisone/ Špietar, Drenchia/ Dreka, Grimacco/ Garmak, San Leonardo/ Svet Lienart, Pulfero/ Podbuniesac, Stregna/ Sriednje, Savogna/ Sauodnja, Torreano/ Tauarjana, Prepotto/ Prapotno, Kobarid/Caporetto.

Martedì 25 luglio l’omaggio a due Maestri del Teatro di Figura: Walter Broggini firma lo spettacolo “Di là dal mare”, in scena alle 18 a Clodig. Un viaggio di conoscenza e di condivisione, che diventa occasione per raccontare storie divertenti e bizzarre, con una varietà straordinaria di tecniche d’animazione: narrazione, burattini, marionette, pupazzi. L’uomo sulla spiaggia raccoglie quello che il mare ha portato a riva, scruta l’orizzonte e immagina luoghi lontani, pervaso da quel desiderio di scoprire l’ignoto che esiste da quando esiste l’umanità e che ci rende nomadi, in un andare e venire come l’onda del mare. Poi col gran caldo l’uomo si appisola e la sua barca, trascinata dalla corrente, va. Inizia così un viaggio alla scoperta di paesi sconosciuti e misteriosi, nei quali incontrare altre culture, altri stili di vita, altri valori, usi e costumi.

Alle 21.30 a Prepotto l’artista Gigio Brunello presenta la nuova produzione scritta a quattro mani con Gyula Molnar, “La grande guerra del sipario”: una nuova tappa del viaggio teatrale di GigioBrunello e Gyula Molnar, che indagano il rapporto tra scena e burattino con straniamento, passione e ironia. Mario e Linda sono due burattini costruiti per uno spettacolo mai andato in scena. Così si sono adattati a vivere lontano dai riflettori in un angolo della baracca protetti dal sipario. Sono molti i burattini anonimi che, a sipario chiuso, conducono la loro vita di tutti i giorni. Mario e Linda, con il cagnolino Peluche, sono tra questi e sono felici. Ma un giorno il sipario scompare, ingoiato dalla Morte. I burattini incolpano del furto il popolo dei peluche, Coccodrillo assume i pieni poteri ed è la guerra: la prima grande guerra del sipario. Cadono i Grimm, muore Perrault, Pollicino è disperso. Sopravviveranno Mario e Linda, nati da un tiglio e da una quercia per essere Filemone e Bauci sulla scena.

Articolo di Roberto Mattiussi

Passione per il giornalismo, Webmaster, esperto Seo & On Line Marketing. Precedentemente anche Dj, Tecnico-Informatico , Regista in diverse Radio. Laurea nel 2004. Tutte le sere conduce il Telegiornale del FVG su Cafè24. Orari Tg: 19:20, 21:00, 00:05, 07:20. Tutte le mattine in onda su Radio Fantasy con la rassegna stampa alle 06:00, 06:30, 07:00, 07:30, 08:30.

Leggi anche...

In una fototrappola il passaggio degli escursionisti scomparsi nel tarvisiano

E’ stato confermato da una fototrappola il passaggio dei due escursionisti sulle cui tracce sono ...

Rispondi