FRIULI VG

All’Arlecchino Errante lo spettacolo è anche in bicicletta

Domani “Il campione e la zanzara” di Faber Teater in collaborazione con Pordenone Pedala, la sera Magnificat dell’attrice Lucilla Giagnoni, tra le più grandi autrici e interpreti del teatro di narrazione

È arrivato il weekend, e il Festival Arlecchino Errante di Pordenone propone una ricca rassegna di incontri, teatro, circo, e musica. Si parte sabato dalle 12 con Crescente, il rito del pane, laboratorio-spettacolo a cura di Tindaro Granata con Associazione San Gregorio, per conoscere tutti i segreti dell’arte dei panificatori. Segue l’incontro con il pubblico, alle 15, una piccola festa all’insegna della genuinitàÌ. Alle 17, con partenza da piazza della Motta, Faber Teater in collaborazione con Pordenone Pedala porterà i suoi spettatori in bicicletta per Il campione e la zanzara, accompagnandoli, di piazza in piazza, lungo la vita dell’Airone Fausto Coppi, e di Anifele, la zanzara africana che lo punse.

Si torna poi all’ex convento di San Francesco, alle 19, per L’uomo che raccoglieva la plastica della Compagnia delle nuvole: tra poesia, teatro, canzoni e musica elettronica, una storia insolita, surreale e profonda, sulla rinascita dell’uomo e la sua riconciliazione con la natura e con seì stesso.

Molto atteso è lo spettacolo delle 21 in Auditorium Concordia: Lucilla Giagnoni, tra le più grandi autrici e interpreti del teatro di narrazione italiano, presenta il suo Magnificat. Il monologo rappresenta il terzo capitolo della sua Trilogia dell’umanità, che comprende anche Ecce Homo e Furiosa mente, e intreccia riflessione, poesia e ironia sul tema dei simboli della celebrazione femminile.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button