FRIULI VG

Gorizia – Approvato il progetto di fattibilità tecnico-economica dei lavori di ristrutturazione e miglioramento sismico della scuola primaria “Giuseppe Ungaretti”

Si tratta di un intervento che costerà 2 milioni 120mila euro. Nelle scuole nel 2021 sono stati finanziati 11 milioni di euro

Gorizia – Approvato il progetto di fattibilità tecnico-economica dei lavori di ristrutturazione e miglioramento sismico della scuola primaria “Giuseppe Ungaretti”. A comunicarlo il sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna, che ha ha fatto sapere che “si tratta di un intervento che costerà 2 milioni 120mila euro e sarà realizzato in due fasi, attraverso le quali si procederà al completo adeguamento sismico del fabbricato esistente.
Con questo intervento si aggiunge un altro  tassello al miglioramento della rete delle strutture scolastiche cittadine per le quali, solamente nel 2021 abbiamo effettuato investimenti per circa 11 milioni. Complessivamente, dal 2017 sono stati finanziati interventi per circa 18 milioni di euro, buona parte già realizzati”.

II  sindaco ha poi sottolineato che “i progetti hanno interessato o interessano tutti i livelli, dalle scuole materne alle elementari, fino alle medie. Gran parte dei progetti riguarda l’adeguamento sismico e si può senz’altro sostenere che la rete scolastica Goriziana è interessata a 360 gradi da questo tipo di programmazione. Fra le opere più significative previste, quella riguardante l’edificio scolastico di via Romana, con 2,4 milioni di euro, la scuola “Ferretti” di via Zara, con 1,45 milioni, la media “Locchi” di Largo Culiat, con 1,5 milioni, l’asilo “Incantatempo” di viale Virgilio e l’elementare “Oton Zupancic” di via Brolo. Senza dimenticare l’adeguamento sismico dell’ex De Amicis di Lucinico, destinata a diventare scuola serbatoio per ospitare attività di altri edifici nel momento in cui questi siano oggetto di lavori. La manutenzione continua nelle scuole è fondamentale perché i bambini e gli operatori devono poter vivere in ambienti sicuri ma anche accoglienti perché si tratta di spazi di grande importanza, dove si trascorrono tante ore ogni giorno e dove si formano i cittadini del domani. Anche attraverso il miglioramento delle scuole si investe nel futuro delle giovani generazioni e delle famiglie. Ovvero sul futuro della nostra società”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button