FRIULI VG

UDINE – Ex Macello, via libera al secondo lotto di lavori per realizzare il nuovo Museo di Storia Naturale

Il progetto prevede una spesa complessiva di 3 milioni e 700mila euro e prospetta lavori strutturali imponenti e profondi sia sotto il profilo edilizio che dal punto di vista della realizzazione di impianti meccanici ed elettrici

Udine 30 novembre 2021 – Disco verde dalla giunta comunale al secondo lotto dei lavori per realizzare il nuovo Museo di Storia Naturale nella sede dell’ex Macello in via Sabbadini.

Il progetto prevede una spesa complessiva di 3 milioni e 700mila euro e prospetta lavori strutturali imponenti e profondi sia sotto il profilo edilizio che dal punto di vista della realizzazione di impianti meccanici ed elettrici, con l’ulteriore aggiunta di piccole opere viarie interne all’area. Coinvolte sette palazzine, che verranno rimesse in sicurezza e valorizzate, anche tramite un utilizzo innovativo delle nuove tecnologie.

Spiega il vicesindaco Loris Michelini: “Ogni singolo fabbricato sarà riconvertito a un utilizzo preciso: una delle costruzioni sarà adibita a sede di un’esposizione permanente dei reperti in dotazione al museo, tre edifici verranno utilizzati per mostre temporanee mentre altri spazi ospiteranno i bookshop e una sala mediateca in cui verranno proiettati dei video che consentiranno una fruizione anche digitale delle preziosità culturali. Si tratta – spiega ancora Michelini – di valorizzare i nostri reperti grazie a modalità innovative e tecnologicamente al passo con i tempi”.

Secondo Michelini “diamo attuazione al progetto di riqualificazione dell’intera area. Creiamo le condizioni affinché l’ampio repertorio di reperti possa trovare una valorizzazione consona: ricordo che il nostro è uno dei musei più ricchi e grandi d’Europa e necessitava di spazi e opportunità, anche digitali, adeguate. Sono infine in corso gli interventi per la riqualificazione di due grandi edifici e, a breve, inizieranno i lavori per ristrutturare la palazzina dell’ex custode”.

RispondiRispondi a tuttiInoltra

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button