Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / “GialloFerrara” invita “Sugarpulp” a ripiegare in Emilia

“GialloFerrara” invita “Sugarpulp” a ripiegare in Emilia

Dice bene e dice duro la lettera firmata dalla crew di Sugarpulp, la conclamata convention letteraria padovana, lo scorso 1° ottobre e indirizzata all’amministrazione cittadina: la cultura non può e non deve essere al servizio della politica, anzi, al massimo dovrebbe essere il contrario. Tuttavia basterebbe un rapporto di collaborazione in funzione del “bene comune”, dell’apertura mentale che si offre ai cittadini. Sono manifestazioni come Sugarpulp e GialloFerrara, attraverso ospiti internazionali e contaminazioni che vanno dalle presentazioni di romanzi ai concerti, dai fumetti en plein air alle esposizioni artistiche, a metterci la faccia annualmente nel tentativo di risvegliare le coscienze, di coinvolgerle con divertisment e curiosità nella lettura.

«Abbiamo seguito la vicenda sui quotidiani – motiva Matteo Bianchi, curatore di GialloFerrara – e se fosse davvero come lamentano gli amici Matteo Strukul e Giacomo Brunoro, sarebbe un guaio e una mancanza. Non che il riconoscimento sia tutto perché, si sa, nemo propheta in patria, però non sono di sicuro eventi che scialacquino denari o che riempiano le tasche degli organizzatori. E noi possiamo ben affermarlo. Tutt’altro, spesso e volentieri ci si rimette di tasca propria a favore di una passione e di tanti intorno che ti chiedono di tornare l’anno seguente». A darne atto è la cifra di partecipanti a entrambi i festival che aumenta con costanza e a fronte di un impegno annuale da parte delle rispettive associazioni, oltre a rilanciare l’eco della piazza di appartenenza oltre i confini regionali. «Dal canto nostro – prosegue Bianchi – abbiamo avuto un’esperienza totalmente positiva con il nostro assessorato di riferimento, che ci ha riconosciuto in primis un contributo, più spazi a costo zero, attrezzature tecniche e supporto logistico da parte degli stessi dipendenti. A tal punto che stiamo ragionando con il vicesindaco Maisto e la dirigenza di Palazzo Paradiso, location privilegiata di GialloFerrara, di spostare il finesettimana da luglio a prima o dopo “Internazionale”, che sempre di giallo si veste. E saremmo onorati se la giornata di esordio, alias il venerdì, fosse organizzata e firmata proprio dagli amici di Sugarpulp. Se poi volessero addirittura fermarsi a casa nostra, li accoglieremmo a braccia aperte».

Che un’istituzione locale, inoltre, si metta di traverso nei confronti di un’associazione no-profit è assurdo, specialmente perché con il ritorno al valore della provincia, il bisogno di un contatto diretto con le persone, contatto che la politica maestra non è più in grado di assicurare, il fermento culturale autoctono diventa fondamentale per concepire un pensiero autonomo e non da gregge di consumisti, mossi solo da una manciata di capricci.

«Da parte nostra c’è la massima disponibilità a collaborare con gli amici di Giallo Ferrara, oltre al piacere e l’orgoglio di ricevere un tale attestato di stima – sottolinea Giacomo Brunoro, presidente di Sugarpulp – Crediamo che fare rete sia fondamentale per i nostri territori, e quale migliore occasione di questa per dimostrarlo? Noi di Sugarpulp siamo convinti che la crisi che stiamo attraversando sia culturale e non economica e, di conseguenza, soltanto investendo in cultura possiamo superarla. E non ho usato a caso “investire”: tanti studi economici dimostrano che ogni singolo euro investito in Cultura ne restituisce molti di più al territorio in termini di economia reale (basti vedere cosa sono riusciti a fare con il Lucca Comics & Games), mentre spesso la politica preferisce ‘spendere’ i soldi dei cittadini in iniziative autorefernziali che non hanno alcun ritorno, né diretto né indiretto».

Articolo di Roberto Mattiussi

Passione per il giornalismo, Webmaster, esperto Seo & On Line Marketing. Precedentemente anche Dj, Tecnico-Informatico , Regista in diverse Radio. Laurea nel 2004. Tutte le sere conduce il Telegiornale del FVG su Cafè24. Orari Tg: 19:20, 21:00, 00:05, 07:20. Tutte le mattine in onda su Radio Fantasy con la rassegna stampa alle 06:00, 06:30, 07:00, 07:30, 08:30.

Leggi anche...

PADOVA : AFFLUENZA RECORD PER LE VIE DEL CENTRO CITTA’

Un centro affollato come non si vedeva da molto tempo. Erano davvero tantissime le persone ...

Rispondi