GORIZIA: ALLA PRO BASTA UN GOL DI PILLON E FA SUO IL DERBY

La Pro come l’araba fenice nel momento più difficile della stagione, risorge e fa suo il derby con la Juventina. Una partita non bellissima sul piano tecnico, tanto agonismo e contrasti. Il pomeriggio si apre con la consegna a mister Enrico Coceani di una targa e di una maglia personalizzata per la sua duecentesima presenza sulla panchina biancazzurra (allenatore più presente della storia della società).

Clima di festa anche sugli spalti affollati da un migliaio di persone. La prima occasione è di marca biancorossa, al 17’pt, con un colpo di testa di Tano che viene deviato in corner da Del Mestre. Al 24’pt risponde la Pro sugli sviluppi di una calcio d’angolo Sfiligoi stacca di testa e coglie la traversa interna, sul proseguo dell’azione Piscopo cerca di ribadire la palla in rete  ma commette fallo su un difensore. Al 32’pt arriva il vantaggio, preciso cross dalla destra di Battistin, al centro dell’area Pillon anticipa i difensori e in tuffo di testa batte il portiere facendo esplodere il tifo biancazzurro.

Nella ripresa cresce la Juventina che diventa padrona del gioco, con la Pro che cerca di pungere in contropiede. Al 7’st l’occasione è sulla testa di Kerpan ma Del Mestre è attento e alza in corner. Seguono diversi tentativi biancorossi su calcio da fermo ma la difesa biancazzurra è attenta e resiste. Si arriva così al novantesimo e quando Del Mestre blocca l’ultimo corner biancorosso può scattare la festa biancazzurra. Una vittoria che vale tanto per le condizioni in cui è arrivata e che fa ripartire i biancazzurri in vista del rush finale di campionato.

Di seguito i tabellini:

PRO GORIZIA – JUVENTINA 1-0

MARCATORE: 32’pt Pillon

PRO GORIZIA: Del Mestre, Iansig (44’st Battaglini), Fernandez, Sfiligoi, Klun, Piscopo, Contento, Battistin, Pillon (32’st Bozic), Girardini (36’st Scrazzolo), Cantarutti; allenatore: Coceani.

JUVENTINA: Malusà, Kogoi, Marini F., Racca (30’pt Innocenti), Marini N., Zorzut, Madonna (1’st Kerpan), Romanelli (28’st Hribersek), Azian, Zuliani (45’st Copetti), Fiorenzo (18’st Banini); allenatore: Sepulcri.