“I SOLISTI VENETI ” DI CLAUDIO SCIMONE TORNATO IN AMERICA PER DEI CONCERTI

Scimone Patro della Valle

Scimone Patro della Valle

“I Solisti Veneti” diretti da Claudio Scimone volano a Washington per eseguire il 25 aprile 2018, nel giorno della Festa della nostra Liberazione, uno speciale concerto che avrà luogo nella sede dell’Ambasciata italiana.Il concerto che titola “Melodia e virtuosismo nella musica italiana” è organizzato dall’Ambasciata per iniziativa dell’Ambasciatore Armando Varricchio, e può realizzarsi anche grazie alla partecipazione di Fidia Holding di New York, di cui è Presidente il padovano Fabrizio Arengi Bentivoglio.

L’Orchestra veneta torna in America per esaltare quella fusione fra la melodia e il virtuosismo della musica italiana capace di incantare e commuovere il pubblico in tutto il mondo.

Il repertorio che I Solisti Veneti presenteranno a Washington impenna spumeggiando a partire dal Concerto in Re Maggiore RV 208 “Grosso Mogul” per violino e archi di Vivaldi. Ancora Vivaldi con il Concerto in sol maggiore RV 413 per violoncello e archi per dare poi spazio al celebratissimo Rossini ( nel 150esimo della sua morte) con le Variazioni in mi bemolle maggiore per clarinetto e archi su temi di “Mosè in Egitto” e de “La Donna del Lago”. A ruota alcune esecuzioni acrobatiche dei compositori Bottesini, Pasculli, Piovani e Morricone ( amatissimo dal pubblico americano ) di cui Claudio Scimone dirigerà Nuovo Cinema Paradiso” per clarinetto e archi. Il concerto chiederà sulle note di Arban, con le Variazioni sul “Carnevale di Venezia” per tromba e archi.