Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Sport / JESOLO – LA CITTA’ SI PREPARA ALLA FIFA BEACH SOCCER WORLD CUP 2015

JESOLO – LA CITTA’ SI PREPARA ALLA FIFA BEACH SOCCER WORLD CUP 2015

7 300x200 JESOLO   LA CITTA SI PREPARA ALLA FIFA BEACH SOCCER WORLD CUP 2015   Nella splendida location del Terrazza Mare al Faro è stata presentata ufficialmente la Fifa Beach Soccer World Cup 2015 Qualifier Europe – Jesolo. Madrina della conferenza stampa Giulia Arena, Miss Italia 2013, a Jesolo per un paio di impegni istituzionali prima del rientro a Milano in serata. A dare il benvenuto agli ospiti da parte dell’Amministrazione comunale l’assessore al turismo Daniela Donadello introdotta da una voce nota del mondo del calcio e del beach soccer, il giornalista rai Gianfranco Coppola membro del comitato esecutivo di AIPS Europa. Ufficialmente Jesolo, dal 4 al 14 settembre ospiterà il secondo più grande evento della FIFA dopo i Mondiali di Calcio. Una vera e propria sfida per la spiaggia metropolitana, che per la prima volta ospita una manifestazione calcistica di portata continentale. “Jesolo sarà il campo di beach soccer di almeno 32 nazionali che si stanno allenando per strappare il titolo vinto dalla Russia, campione in carica. Siamo certi che la spiaggia del Faro, oltre ad essere una location assolutamente suggestiva soprattutto al tramonto, si dimostrerà altrettanto funzionale per tutta la logistica che un evento di questa caratura richiede – spiega l’assessore al turismo Daniela Donadello  –, in piena sintonia con la nostra strategia di allungamento della stagionalità. Assieme alla serata finale di Miss Italia sarà un settembre ricco di iniziative e  grazie al supporto dei nostri bracci operativi Jesolo Turismo e Jesolo Patrimonio, delle strutture ricettive ed i servizi della città sapremo supportare un indotto di almeno 6mila presenze”. Importante sarà anche la ricaduta in termini di immagine e visibilità grazie alla partecipazione di media nazionali ed internazionali che racconteranno giorno per giorno la sfida in riva al mare. Alla presentazione presenti anche l’assessore allo sport di Jesolo Ennio Valiante, il Presidente del Comitato Regionale Veneto Giuseppe Ruzza con il consigliere Mamerti ed il componente del Dipartimento Beach Soccer Italia, nonché team manager della nazionale italiana Ferdinando Arcopinto. “I numeri e lo spettacolo confermano la disciplina del beach soccer al pari del beach volley – spiega il presidente Ruzza – , così come le strutture naturali che abbiamo lungo la costa veneta sono la perfetta cornice di eventi come quello che sarà ospitato qui a Jesolo. Jesolo ha agito in maniera intelligente abbinando lo sport al turismo e allo spettacolo ospitando un evento unico nel suo genere”. A dare i numeri precisi delle qualificazioni è stato Cesare Toso, amministratore unico della SPC e general manager del Comitato Organizzatore Locale. “Saranno oltre 12 mila le bottigliette di acqua che saranno consumate nei giorni dell’evento, così come contiamo  80mila le persone in arrivo a Jesolo nell’arco dei 12 giorni di competizione. Dal 18 agosto incominceremo l’allestimento e poi si lavorerà per definire i particolari dell’intero villaggio, coinvolgendo le realtà locali perché crediamo fortemente che il territorio debba essere parte attiva di questo progetto”. Il General Manager della Beach Soccer World Wide

ha sottolineato l’importanza dell’egida della Federazione che ha contribuito ad accrescere la manifestazione, la cui finale verrà disputata il prossimo anno in Portogallo. “Al Beach Soccer  partecipano 131 federazioni al Mondo dando un importante impulso a questo sport nato nel 1999 in Brasile – spiega il GM Renales -. Nel 2005 è stato firmato l’accordo con la FIFA e di fatto la Coppa è entrata nei calendari di tutte le Federazioni Europee, che oggi possono dire di avere delle squadre molto competitive. Le qualificazioni di Jesolo sono un passaggio importante e lo spettacolo sarà trasmesso in diretta o in differita in 180 Paesi, puntando ad  un audience televisivo complessivo di 250milioni di telespettatori”.

Articolo di Redazione Venezia

Leggi anche...

PADOVA: ALL’EUGANEO IL PADOVA PERDE PER 0-1 E SI FA RAGGIUNGERE DAL CARPI .

Foscarini, che deve fare a meno dell’influenzato Trevisan e dell’infortunato Broh, conferma il 4-3-1-2, con ...

Rispondi