Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / jesolo pronta ad affrontare la bolkestein

jesolo pronta ad affrontare la bolkestein

Bolkestein, si tenga conto della peculiare condizione in cui versano gli alberghi”. E’ quanto chiede il presidente dell’Associazione Jesolana Albergatori, Alessandro Rizzante, in una nota inviata alla Federalberghi, in merito al futuro prossimo delle concessioni demaniali, la cosiddetta “Direttiva Bolkestein”.

Dopo che la Commissione Bilancio della Camera dei Deputati ha approvato l’emendamento al disegno di Legge “Enti Locali”, con il quale viene temporaneamente garantita la validità e l’efficacia delle concessioni demaniali marittime, a Jesolo anche l’Aja si è messa in prima fila per tutela un bene così prezioso come la spiaggia e i grandi investimenti fatti negli anni dagli imprenditori. Partendo dalla peculiarità di Jesolo, che da sempre garantisce, nel “tutto compreso”, anche il posto in spiaggia per i suoi ospiti. “Se una struttura ricettiva balneare – interviene Rizzante – viene privata della possibilità di fornire ai clienti i servizi in spiaggia, l’intero modello di accoglienza viene messo in crisi con gravi ripercussioni per l’economia locale e perdita di posti di lavoro”. Per questo l’Aja ha avanzato a Federalberghi la richiesta che nel recepimento delle disposizioni comunitarie si tenga conto della peculiare condizione in cui versano gli alberghi.

Parallelamente Aja si è attivata costituendo, al proprio interno, un gruppo di lavoro (coordinato da Amorino De Zotti, consigliere Aja e vice presidente Federconsorzi) che, di recente, ha sottoposto al consiglio direttivo una circostanziata relazione che, condivisa all’unanimità dal cda, indica tra l’altro il percorso da svolgere per essere pronti a partecipare alla gara per l’assegnazione delle future concessioni demaniali, con fondate speranze di successo.

Il presidente Rizzante ha, quindi, sollecitato i colleghi albergatori ad attivarsi, all’interno dei rispettivi consorzi) in difesa della futura “concessione” e, dove serva, far modificare o adeguare lo statuto del proprio consorzio connotandolo di soggettività giuridica. “In questo modo – spiega il presidente Aja – i consorzi e gli stabilimenti avranno la possibilità di entrare a far parte del costituendo organismo che dovrà concorrere alla gara per l’assegnazione dell’intero litorale”. Su questa linea si è già espressa, in modo favorevole, la stessa Federconsorzi.

Articolo di Roberto Mattiussi

Passione per il giornalismo, Webmaster, esperto Seo & On Line Marketing. Precedentemente anche Dj, Tecnico-Informatico , Regista in diverse Radio. Laurea nel 2004. Tutte le sere conduce il Telegiornale del FVG su Cafè24. Orari Tg: 19:20, 21:00, 00:05, 07:20. Tutte le mattine in onda su Radio Fantasy con la rassegna stampa alle 06:00, 06:30, 07:00, 07:30, 08:30.

Leggi anche...

PADOVA : EDILIZIA SCOLASTICA , ANCORA INVESTIMENTI PER OLTRE 500.000 EURO.

Quasi mezzo milione di euro per l’edilizia scolastica. La giunta ha approvato oggi infatti due ...

Rispondi