A Latisana le bollette arrivano già scadute, Poste e azienda si rimpallano la colpa Sono diversi i cittadini a lamentare questa situazione da tempo.

​Bollette dell’energia e del gas che arrivano a casa dopo la scadenza per il pagamento.

Recapitate nelle buche delle lettere anche a distanza di ben due settimane dalla data entro la quale pagare l’importo.

Risultato: il povero utente costretto a sborsare la mora nella bolletta successiva.

Ma – e questo forse è ancora più grave – senza sapere esattamente con chi prendersela.

Le Poste oppure le stesse società di erogazione dei servizi (nei casi segnalati sembrano moltiplicarsi) che emettono e girano alle Poste le bollette con tempi piuttosto stretti?

Sono diversi i cittadini di Latisana in provincia di Udine a lamentare questa situazione da tempo.

Nell’epoca in cui tantissime lamentele vengono riportate sui social network, molti cittadini latisanesi e Poste Italiane non hanno ancora stretto amicizia, per usare un termine caro al popolo di Facebook.

“La bolletta mi è stata recapitata dopo 10 giorni la sua scadenza.” – afferma Angelo Maurizio sul gruppo Sei di Latisana se… – “Ho provveduto subito a contattare l’azienda fornitrice ma mi è stato risposto di rivolgermi alle Poste”.

Fiducioso quindi di trovare una soluzione al suo problema si è recato all’ufficio postale ritrovandosi però al punto di partenza.

“Mi sono recato alla direzione delle Poste, – prosegue Maurizio – e mi hanno consigliato di rivolgermi direttamente al postino e così sono stato liquidato”.

Paolo sceglie l’ironia: “A Latisana arrivano prima i piccioni dei postini. Bollette già scadute, sempre peggio”.

Oltre a scrivere post al vetriolo sui social, in alcuni casi i cittadini promettono di rivolgersi anche alla amministrazione comunale.

Troveranno risposta alle loro domande?