Lignano Sabbiadoro: consegnate le chiavi della città a Vasco Rossi

Il Sindaco di Lignano Sabbiadoro, Luca Fanotto, ha consegnato al più importante Rocker italiano le chiavi della Città, quale simbolo di infinita riconoscenza per la Sua pluridecennale presenza sul territorio.

Cinque sono infatti state ad oggi le tappe fondamentali dei Suoi più importanti concerti nella località: il 19 agosto del 1984 (nel tour “Va bene, Va bene così”), il 2 agosto del 1989 (nel tour “liberi liberi”), il 18 giugno del 2016 (nel tour “Vasco live Kom16”), il 27 maggio del 2018 (nel tour Vasco Non stop Live 2018) e il 27 maggio del 2019 (nel tour Vasco Non stop Live 2019).

Il Sindaco ha così affermato “Vasco Rossi è da sempre un grande osservatore della società e dei suoi cambiamenti. La sua musica colpisce direttamente al cuore della gente, perché è in grado di raccontare con grande onestà e semplicità la vita reale, fatta talvolta di illusioni e paure, ma anche di sogni e speranze. Ed è questa sua capacità assieme al suo grande carisma che oggi gli permettono di essere ancora sempre al centro della scena, trascinando con sé generazioni di ammiratori da tutto il mondo.

Lignano è infinitamente grata e onorata di poterlo ospitare ancora una volta con la data zero del suo tour, permettendole così di contribuire in maniera determinate alla crescita e allo sviluppo della sua immagine.

In momento così particolare della nostra storia, la musica con i suoi messaggi può ancora rappresentare uno spazio di evasione dalle difficoltà della quotidianità, ma anche una opportunità per riflettere sulla nostra condizione.

Come disse William Shakespeare in “Sogno di una notte di mezza estate”, lo scopo dell’arte è di dare una forma alla vita e per noi Vasco Rossi è un artista unico e irripetibile.

La consegna delle chiavi della Città non è solo un atto simbolico di riconoscenza e stima, ma racchiude in sé un sentimento di profondo affetto che la Comunità vuole trasmetterLe, affinché qui a Lignano Lei possa sentirsi sempre a casa.

La mia infinita riconoscenza e gratitudine va altresì a Luca Tosolini, per EPS, promoter locale dei suoi concerti, che con grande professionalità, competenza, dedizione e passione da quattro anni a questa parte sta lavorando con noi per rendere tutto questo possibile”.