Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Eventi / Lunedì 18 luglio: Pordenone Blues Festival, teatro per famiglie, i papu, cinema sotto le stelle

Lunedì 18 luglio: Pordenone Blues Festival, teatro per famiglie, i papu, cinema sotto le stelle

Lunedì 18 all’interno dell’Estate in Città scatta l’ora del 25esimo Pordenone Blues Festival, che caratterizzerà l’intera settimana a partire dal grande concerto in piazza XX Settembre (ore 21.20) “Rhythm & Blues Explosion” della Bay Paule Orchestra, una della band di punta del firmamento blues mondiale e uno degli eventi clou del festival. L’evento, per decisione del direttore artistico Andrea Mizzau con l’Associazione Pordenone Giovani  in accordo col sindaco Alessandro Ciriani, sarà gratuito e non a pagamento (chi ha già acquistato il biglietto sarà rimborsato). “Non perdiamo questa occasione  per vivere la città e dare più luce a piazza XX Settembre e a Pordenone” ha affermato il primo cittadino confermando il suo impegno a un maggiore sostegno del Comune al PnBlues rispetto a quanto fatto dall’amministrazione precedente, in quanto manifestazione che, con i suoi eventi diffusi e il suo coinvolgimento di associazioni e categorie, costituisce un modello per rianimare la città. Il concerto nasce dal gemellaggio tra Pordenone Blues Festival e Porretta Soul Festival, il festival più importante d’Europa nel suo genere. Con la Bey Paule suoneranno  Frank Bey, Stan Mosley, Theo Huff, Loralee Christensen & Sweet Nectar. Al nucleo originario della band si aggiungono tre coriste d’eccezione tra cui spicca la figlia del leggendario Jimmy McCracklin, Sue. Tutti i musicisti della Bey Paule hanno un curriculum impressionate e hanno vinto almeno un Grammy Award a testa. Sarà un grandissimo concerto, elegante e imperdibile per tutti gli amanti del gospel, soul e blues. Prima del concerto, alle 19.30, apertura simbolica delle porte con le autorità. E alle 20.30 chi lo desidera potrà sedersi “A tavola con il blues”: una grande cena in piazza per 100 persone che potranno così assistere al concerto degustando piatti tipici uniti ai sapori del Missisipi. La cena, promossa con il catering Le troi chef, è una novità di quest’anno e costa € 35 (prenotazione obbligatoria a info@letroichef.com – 349.5201492 dalle 13:00 alle 15:00; in caso di pioggia viene rimborsata o riproposta durante la settimana del festival). Alle 20.50 Davide Grandi, redattore de Il Blues, la prima rivista blues d’Europa, intervisterà le stelle Bey Paule e Stan Mosley. Il primo vanta 2 Blues Music Awards nominations e ha suonato, tra gli altri, con Brenda Boykin, Earl King, Bo Diddley, Louisiana Red, Jody Williams, Charlie Musselwhite e Mitch Woods. Il secondo, anch’esso pluripremiato, ha ricevuto il Chicago Music Award nell’82 e ‘83 come Best Male R&B vocalist. L’intervista è un format consolidato e molto atteso dal pubblico.

Da lunedì 18 a domenica 24 luglio il Pordenone Blues festival coinvolgerà 200 artisti con oltre 40 concerti gratuiti con le star mondiali del blues (a pagamento solo il concerto della stella Usa Keb’ Mo’ martedì al Verdi), una cinquantina di eventi tra contest musicali, cucina, arte, turismo, cinema e molto altro. Sul sito webwww.pordenonebluesfestival.it si può scaricare anche la App per avere sempre a portata di smartphone tutti gli appuntamenti.

Il Teatro C’era una volta di Ortoteatro, lunedì 18 luglio alle 21 per l’Estate in Città arriva in Largo Cervignano con Fatti avanti se hai coraggio!,spettacolo di storie narrate e cantate da Fabio Scaramucci con la musica dal vivo, di Fabio Mazza. In scena le più belle fiabe della tradizione friulana con personaggi di paura. Nelle notti d’inverno, attorno al focolare o al caldo della stalla, i nonni di un tempo raccontavano, ai bambini e agli adulti, storie capaci di far passare indimenticabili serate quando ancora la televisione non esisteva. Spesso erano storie paurose, con protagonisti streghe paesane, luoghi dove vivevano diavoli e spiriti, oggetti dal potere magico. E grandi e piccoli ascoltavano a bocca aperta, tra l’incredulo, la paura e il grande divertimento.

L’Ortoteatro ricreerà quest’atmosfera con il racconto di Orsola, che andando in bagno in cortile (un tempo non esistevano i servizi in casa), incontra una vecchia che vuole rubarle il libro di scuola; la leggenda del Mulino del Diavolo, dove si narra di una giovane ragazza che con l’aiuto di un gatto, un cane e un gallo riuscirà a diventare ricca e a sconfiggere il demonio; e con la versione friulana della fiaba di Prezzemolina, che una cattiva strega chiude in una torre, fino al passaggio di un giovane principe che si innamorerà di lei. Ingresso gratuito.

Lunedì 18 luglio alle 21 nell’arena verde del castello di Torre prosegue la maratona teatrale dei Papu, che metteranno in scena fino al 21 luglio Si fa presto a dire elettrodomestico. Con la ormai collaudata formula con la quale i Papu sanno unire racconto storico e divertimento, Andrea Appi e Ramiro Besa raccontano la storia dell’azienda che ha cambiato il volto e lo sviluppo di Pordenone, mettendone in rilievo i tratti salienti, dando voce a generazioni di operai e di dirigenti, elementi interdipendenti di quel grande processo economico che ha risollevato il Paese dalle macerie di due guerre, sconfitto la dilagante miseria e costruito il nostro attuale benessere. In particolare verranno rappresentati i due punti vista dei dirigenti e degli operai e il loro diverso sguardo sulla storia e sul presente dell’azienda. In scena dunque 2 personaggi fittizi, che nel loro dialogo/confronto riassumono il risultato dello studio su libri e documenti, ma anche di interviste fatte a chi l’azienda l’ha vissuta in prima persona, dal Circolo anziani della Zanussi a rappresentanti del sindacato. Una ricerca completata da una visita allo stabilimento odierno, molto diverso da quello degli anni Sessanta. Ne risulta  un percorso  di tante fatiche, entusiasmi, soddisfazioni e di altrettante sfide per il futuro. La base musicale registrata è a cura di Elisa Santarossa, voce, Stefano Gislon, chitarra e Francesco Bearzatti, sax. Suono e luci di Alberto Biasutti, scenografie di Stefano Zullo e Maria Paola Di Francesco, video editing di Paola Dalmazi e Francesco Sogaro, voci di Lisa Moras, Carla Manzon e Paolo De Zan, foto di Paolo Meiorin e Alida Canton. In caso di maltempo, per questioni logistiche, in bastia verrà messo in scena Un prete ruvido, spettacolo dedicato a monsignor Lozer, figura paradigmatica del quartiere di Torre. Prevendita tutti i giorni (escluse le domeniche) dalle 15.00 alle 18.30 alla Bastia del Castello di Torre. Ingresso intero 10 €, ridotto bambini fino ai 10 anni 2 €. Info: Info@ipapu.it334.7906658 dalle 15.00.

Lunedì 18 luglio alle 21.30 all’Arena Calderari per ilCinema sotto le stelle dell’Estate in Città a cura di Cinemazero si rinnova la felice tradizione dell’appuntamento dedicato alle famiglie, stavolta con l’apprezzatissimo ultimo capolavoro della Disney: “Zootropolis”, diretto da Byron Howard e Rich Moore. Ad essere precisi è il 55° classico Disney ed è piaciuto proprio a tutti. Il calendario di Estate in città del Comune di Pordenone di arricchisce così di una serata che farà ridere grandi e piccoli, trasportandoli in un mondo “leggermente” cambiato: non è più diviso in due fra docili prede e feroci predatori, ma armoniosamente coabitato da entrambi, che ora vivono in armonia nella ridente Zootropolis, gigantesca città composta da quartieri che celebrano culture differenti. La centralissima Piazza Sahara è abitata dagli animali del deserto; Tundratown ospita gli orsi polari e gli alci; il caldo e umido Distretto di Foresta Pluviale non ha bisogno di presentazioni; a Little Rodentia vivono i roditori più piccoli, mentre Tana dei conigli è abitata da milioni di tenerissimi coniglietti. C’è poi la Savana Centrale, vero e proprio crocevia nel quale i mammiferi provenienti da qualsiasi ambiente naturale vivono insieme, magico luogo in cui non importa cosa sei, se gigantesco predatore o piccolissima preda, perché qui puoi diventare qualsiasi cosa tu voglia. O almeno questo è quel che hanno sempre raccontato alla coniglietta Judy Hopps, riuscita a realizzare il sogno di una vita: quello di diventare la prima storica coniglietta poliziotta, accanto ai classici da animali grandi e grossi come elefanti, rinoceronti, bisonti ed ippopotami che fino ad allora hanno composto il corpo di polizia di Zootropolis. Co-protagonista Nick, una volpe che vive di espedienti. Toccherà a questa strana coppia risolvere il mistero dei 14 animali scomparsi al centro di questa ennesima esilarante avventura, raccontata in un’animazione calibrata, divertente e ricca di rimandi. Biglietto intero 3 euro, ridotto under 18 e over 65 2 euro, abbonamento 10 ingressi 25 euro, ingresso gratuito under 12. In caso di pioggia la proiezione viene spostata in sala grande a Cinemazero.

Articolo di Roberto Mattiussi

Passione per il giornalismo, Webmaster, esperto Seo & On Line Marketing. Precedentemente anche Dj, Tecnico-Informatico , Regista in diverse Radio. Laurea nel 2004. Tutte le sere conduce il Telegiornale del FVG su Cafè24. Orari Tg: 19:20, 21:00, 00:05, 07:20. Tutte le mattine in onda su Radio Fantasy con la rassegna stampa alle 06:00, 06:30, 07:00, 07:30, 08:30.

Leggi anche...

MONSELICE(PD) : Grave incidente in auto, bambina elitrasportata all’ospedale di Padova

Un grave  incidente è accaduto questa mattina a Monselice in località San Bortolo. Verso  le ...

Rispondi