Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Lunedì alle 18 a Bassano il primo incontro con i sindaci e il territorio

Lunedì alle 18 a Bassano il primo incontro con i sindaci e il territorio

commissario della Pedemontana dà buca ai consiglieri regionali e la situazione precipita. A dirlo, rivelando alcuni retroscena sulla vicenda, è il consigliere regionale M5S Manuel Brusco.

“Riteniamo indecente la voluta assenza del commissario alla Spv Silvano Vernizzi alla audizione programmata il 27 settembre in sede di commissione consiliare regionale ambiente – spiega Brusco – che lo vedeva convocato per fornire ai consiglieri, cioè ai cittadini, spiegazioni plausibili sulla china ormai assunta dalla intera vicenda della Pedemontana Veneta”.

“Riteniamo la cosa indecente non solo perché attendevamo la sua presenza da settimane e perché in questa maniera il commissario ha fatto strame della necessità sacrosanta da parte dei cittadini di sapere come stiano veramente le cose – continua il consigliere – ma anche perché il buon ingegner Vernizzi, al posto di venire nella sede naturale del confronto democratico, ha ben pensato di convocare i sindaci dei Comuni interessati al tracciato della Pedemontana per addomesticarli in vista della udienza della Corte dei Conti che il 6 di ottobre valuterà in modo pressoché definitivo le controdeduzioni redatte dal commissario, dal concessionario incaricato di realizzare l’opera (la Sis) in una con la Regione e gli stessi Comuni, rispetto ai pesantissimi rilievi mossi a questi ultimi”.

Questi rilievi riguardano la sostenibilità finanziaria della superstrada, le anomalie dell’iter, i carichi ambientali e le anomalie progettuali.

“Ma la vicenda sta assumendo addirittura una connotazione farsesca – rivela Brusco – perché buona parte dei sindaci convocati da Vernizzi è sul piede di guerra con lo stesso commissario nonché col governatore Luca Zaia in persona”.

Il motivo?

“Le ristrettezze finanziarie in cui versa il progetto, che non potrà andare avanti senza il sostegno difficilmente richiedibile alla Cassa depositi e prestiti per una infinità di motivi, hanno obbligato gli attori a rinunciare ad una serie di opere complementari – è la spiegazione del consigliere regionale – queste ultime sono il bacino di commesse e di consenso elettorale che è stato necessario agli Amministratori locali per far inghiottire alle popolazioni il boccone amaro di una Pedemontana Veneta indigesta a tutti, con l’unica eccezione di chi ci fa soldi e affari”.

Il Movimento 5 Stelle “legge” la visita del premier Renzi alla festa di Impregilo come un segnale al commissario e alla SIS per la loro “PedeVeneta Exit”.

“Manca solo l’annuncio e il ben servito di Cassa depositi e prestiti – dice Brusco – con la certificazione delle inefficienze da parte della Corte dei conti”

Per tutti questi motivi il M5S ha organizzato lunedì 3 ottobre a Bassano del Grappa (in sala Tolio alle 18) il primo di una serie di incontri “in quanto – conclude il consigliere – riteniamo sia giunto il momento di ascoltare e per confrontarsi con tutte le forze politiche, sociali ed economiche comincino a parlarsi seriamente per definire una via di uscita alternativa da quello che ormai pare essere un vero e proprio vicolo cieco”.

Articolo di Roberto Mattiussi

Passione per il giornalismo, Webmaster, esperto Seo & On Line Marketing. Precedentemente anche Dj, Tecnico-Informatico , Regista in diverse Radio. Laurea nel 2004. Tutte le sere conduce il Telegiornale del FVG su Cafè24. Orari Tg: 19:20, 21:00, 00:05, 07:20. Tutte le mattine in onda su Radio Fantasy con la rassegna stampa alle 06:00, 06:30, 07:00, 07:30, 08:30.

Leggi anche...

REGIONE : LUCA ZAIA NOMINA LA DOTT.SSA PATRIZIA SIMIONATO DIRETTORE GENERALE DELL’AZIENDA ZERO .

Il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ha formalizzato, con un proprio decreto, la nomina ...

Rispondi