Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Eventi / La mano che pensa” Il 28 settembre alle 18.30, al Molo IV

La mano che pensa” Il 28 settembre alle 18.30, al Molo IV

Mercoledì 28 settembre appuntamento alle 18.30 a Trieste, al Molo IV, con “La mano che pensa – La bellezza del gesto, del saper fare, del gusto tra danza, musica, neuroestetica” , in collaborazione con Illy, main partner de Il Bello dell’Italia. Un dialogo tra spettacolo e ricerca con danze, suoni e parole che indaga il cervello e la percezione del bello. Non qualcosa a cui assistere, ma un’esperienza da vivere insieme e che saprà cambiare il nostro sguardo su molte cose del mondo. Ne sono protagonisti gli scienziati Raffaella Rumiati e Luca Ticini, presidente dell’associazione di Neuroestetica,Andrea Illy, presidente illycaffe,̀ il coreografo Alessio Maria Romano con i suoi ballerini e il musicista Vittorio Cosma con i Deproducers,collettivo che ha creato un proprio particolare alfabeto sonoro per condurci nella cittadella fortificata della scienza attraverso la musica.Azioni, gesti, movimenti arrivano agli spettatori attraverso le sperimentazioni degli artisti, con le scienze neurobiologiche che offrono chiavi di lettura delle arti. E nel momento in cui dialogano diventano laboratorio e luogo in cui il bello non solo viene guardato ma accade e trasforma.

Dopo i racconti delle città, delle arti, delle culture, delle imprenditorie, delle persone, Il Bello dell’Italia si focalizza sulla bellezza del gesto, del gusto estetico e del saper fare travalicando i confini geografici per dare lettura e interpretazione dei meccanismi umani. L’articolata inchiesta pubblicata sul Corriere si mette così in scena a Trieste, città della scienza, invitando il pubblico a un esperimento-esperienza. Un cantiere aperto per una sera al Terminal Passeggeri del Porto Vecchio e un format giornalistico che si sperimenta nell’alternanza e fusione dei linguaggi. Il pubblico è invitato a calarsi nel racconto-laboratorio.  La voce in campo e fuori campo dell’attrice Emanuela Grimalda, l’impaginazione multimediale, gli interventi scientifici cuciti da una drammaturgia serrata trasformano il palcoscenico in pagine che sviluppano l’inchiesta in diretta, nel momento in cui avviene.Una serata che è spettacolo, informazione e innovazione. Coordinano Luisa Pronzato e Daniela Monti.

La grande inchiesta Il Bello dell’Italia si è sviluppata da inizio 2016 sulle pagine e sul sito del quotidiano, attraversando tutti i territori – città, distretti produttivi, siti protetti, borghi e aree rurali. Il progetto è cresciuto grazie al contributo dei lettori, che hanno mandato migliaia di fotografie, e culminerà con eventi diffusi in tutta la penisola: dopo Novara, Il Bello dell’Italia proseguirà il 29 a Milano, il 3 ottobre a Napoli e infine il 5 a Catania.

Il lungo racconto del Bello dell’Italia – inchiesta giornalistica, contributo dei lettori, eventi diffusi, appuntamenti a tema, iniziative social – sfocerà il 6 ottobre in un numero speciale in omaggio in tutta la penisola  con il Corriere della Sera, con tiratura straordinaria di un milione di copie.

Articolo di Roberto Mattiussi

Passione per il giornalismo, Webmaster, esperto Seo & On Line Marketing. Precedentemente anche Dj, Tecnico-Informatico , Regista in diverse Radio. Laurea nel 2004. Tutte le sere conduce il Telegiornale del FVG su Cafè24. Orari Tg: 19:20, 21:00, 00:05, 07:20. Tutte le mattine in onda su Radio Fantasy con la rassegna stampa alle 06:00, 06:30, 07:00, 07:30, 08:30.

Leggi anche...

CONCORDIA SAGITTARIA (VE) : INCENDIO AD UNA CASA , MUORE UNA DONNA , SALVE LE DUE FIGLIE

Alle 6.15 circa, di questa mattina , i Vigili del fuoco sono intervenuti in via ...

Rispondi