Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Cronaca / MARGHERA – CONTROLLI SERALI DELLA POLIZIA A MARGHERA: UNA QUARANTINA I SOGGETTI IDENTIFICATI, UN ARRESTO

MARGHERA – CONTROLLI SERALI DELLA POLIZIA A MARGHERA: UNA QUARANTINA I SOGGETTI IDENTIFICATI, UN ARRESTO

Continuano serrati i servizi di controllo del territorio presso la Municipalità

di Marghera svolti dal personale del Commissariato di zona unitamente ai rinforzi

assegnati dal Ministero dell’Interno, consistenti in equipaggi del Reparto Prevenzione

Crimine “Veneto”.

Anche ieri sera sono stati portati a termine servizi di controllo, verifiche

annmministrative e sulle frequentazioni di bar, locali ricettivi del centro cittadino

e della zona industriale, identificando tutte le persone i cui atteggiamenti potevano

apparire sospetti, nonché controllando tutti coloro che, per circostanze di tempo e

luogo, non apparivano avere un motivo valido della loro presenza in determinati

posti, come nei pressi dei capannoni industriali dismessi che, come noto, si contano

numerosi.

Ben 41 le persone identificate nel corso della serata, di cui 18 stranieri, mentre

12 soggetti sono risultati essere pregiudicati; nel corso dell’attività, è stato controllato

con particolare attenzione un esercizio pubblico, mentre 7 veicoli sono stati fatti

oggetto di controllo e identificazione dei relativi conducenti.

Nell’ambito della medesima operazione, è stato tratto in arresto un soggetto

di origine georgiana, tale Lomidze Zaza, il quale era destinatario di un’ordinanza

di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Padova due giorni prima.

Il soggetto, pluripregiudicato per reati di furto aggravato, ricettazione e rapina

impropria, si era, infatti, reso responsabile della violazione della misura cautelare

dell’obbligo di dimora dando modo al Tribunale di aggravare il provvedimento con la

custodia in carcere.

Gli uomini del Commissariato, dopo diverse ore di ricerca sul territorio di

Marghera, sono riusciti a individuarlo dopo la mezzanotte nei dintorni di Via Calvi.

L’identità del soggetto, nonostante avesse fornito inizialmente una falsa

identità, è stata confermata dalla procedura di rilievo e identificazione AFIS:

al termine degli atti di Polizia Giudiziaria svolti presso il Commissariato di via

Cosenz, lo stesso è stato condotto nella notte alla Casa Circondariale di Santa Maria

Maggiore.

Articolo di Redazione Venezia

Leggi anche...

PADOVA : OGGI E DOMANI Il SAB VISITA IRP PER LA VALUTAZIONE DELL’ATTIVITA’ SCIENTIFICA .

Una due giorni volta a valutare l’attività scientifica dell’Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza. ...

Rispondi