Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Eventi / Mostra “Tra Segni e simboli” a cura di Mattia De Luca

Mostra “Tra Segni e simboli” a cura di Mattia De Luca

Dal 21 novembre al 29 novembre 2015, presso la Villa Condulmer Golf Club di Mogliano Veneto, verrà presentata una curiosa ed articolata mostra di pittura dal titolo “Tra segni e simboli” di Sandra Fagnol Piovesana.

L’evento, a cura del critico Mattia De Luca, vuole riportare l’attenzione sul valore e sul gesto fondamentale di una pittura intuitiva con connotati strettamente simbolici. L’esposizione prevede una selezione delle più indicate ed eccentriche opere pittoriche dell’artista che si articoleranno in una composizione modulare a parete, dove il colore sarà veicolo d’indagine.manifesto mostra piovesana ok 717x1024 Mostra Tra Segni e simboli a cura di Mattia De Luca

SANDRA FAGNOL PIOVESANA
“Tra segni e simboli”
L’opera di Sandra Fagnol Piovesana è frutto di una continua e considerevole ricerca sui
valori ermetici della vita umana che prende forma mediante la corposità della pittura ad olio
e la pregnanza segnica. Le sue tele rappresentano molteplici pennellate cangianti e simboli
arcani difficilmente decodificabili. L’occhio umano percepisce una griglia sinfonica
articolata da particolari e sintetiche forme che comunicano caos e curiosità. Sandra Fagnol
Piovesana fonde l’esperienza del reale con un sistema totalmente immaginario, traducendo
il ricordo nell’evidenza pensata e manipolata del presente. Le sue creazioni sono anche la
trasposizione delle esperienze vissute durante i viaggi fisici, concettuali e spirituali,
proiettati in elaborazioni tipicamente grafico – pittoriche con caratteri estremamente
simbolici. Sperimentatrice e ricercatrice di idiomi, riprende la sua gestualità sottoponendola
alla memoria, all’istinto più solerte. Il fine del suo operato non mira all’estetica, si tratta di
un messaggio intuitivo, una valvola di sfogo correlata alla ricerca e al mistero più profondo.
Il noto artista del Novecento, Riccardo Licata, basò gran parte della sua produzione artistica
sul linguaggio alfabetico in cui lettere immaginarie compongono opere ritmiche e riflessive.
Sandra Fagnol Piovesana, attratta da questo genere stilistico, decide di avvicinarsi all’analisi
calligrafica inventando situazioni e combinazioni che sono la traduzione e la
contemplazione di vedute dall’alto di marciapiedi e luoghi vissuti. Il suo rapporto con il
segno grafico muta e acquista un ampio spazio nella composizione visiva, accentuando toni
e sagome sulla superficie cromatica. L’uso dei colori accesi esprime carica energetica e allo
stesso tempo coinvolge l’osservatore, invitandolo ad immergersi in un mondo
apparentemente lontano ma in realtà molto vicino. La soglia tra realtà e finzione è molto
sottile, ciò che appare è il regno interiore dell’artista.
Mattia De Luca

Articolo di Roberto Mattiussi

Passione per il giornalismo, Webmaster, esperto Seo & On Line Marketing. Precedentemente anche Dj, Tecnico-Informatico , Regista in diverse Radio. Laurea nel 2004. Tutte le sere conduce il Telegiornale del FVG su Cafè24. Orari Tg: 19:20, 21:00, 00:05, 07:20. Tutte le mattine in onda su Radio Fantasy con la rassegna stampa alle 06:00, 06:30, 07:00, 07:30, 08:30.

Leggi anche...

MIRANO (VE) : continuano le ricerche di una donna scomparsa da ieri .

Continuano le ricerche dei vigili del fuoco della donna di Mirano, di cui non si ...

Rispondi