Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Nubifragio Chioggia, Baldin (M5S): “Vi mostro i danni: i campi di radicchio sono distrutti con grande danno economico. Chiediamo lo stato di calamità naturale”

Nubifragio Chioggia, Baldin (M5S): “Vi mostro i danni: i campi di radicchio sono distrutti con grande danno economico. Chiediamo lo stato di calamità naturale”

Nella notte un nubifragio ha colpito la zona di Chioggia provocando diversi danni.

La consigliera ghioggiotta del M5S in Regione Veneto Erika Baldin (26anni) racconta: “Stamattina ho preso la mia bicicletta per verificare lo stato dei danni. Ho subito realizzato che si era verificata l’ennesima calamità natualre in Veneto: alberi sradicati, pali elettrici piegati con fili dell’alta tensione a terra, piccoli e medi danneggiamenti, tipici di un nubifragio.”

I danni maggiori riguardano l’agricoltura locale. “I campi di radicchio sono stati colpiti duramente dalla grandine. Proprio alla vigilia della raccolto. Ho scattato alcune foto per mostrare l’entità dei danni, ancora da valutare con precisione.

Sembra comunque che siano andati distrutti 100 ettari coltivati a radicchio, pari a 20 mila quintali. Eccellenze locali, il prodotto che sarebbe stato commercializzato tra settembre e ottobre, una vendita che si prefigurava molto redditizia ora risulta gravemente compromessa. Una vera tragedia per i produttori. Per questo riteniamo opportuna la richiesta di riconoscimento dello stato di calamità naturale “.

Baldin ricorda la richiesta dei 5 stelle in merito ad un fondo per le calamità: “Come abbiamo già chiesto in occasione dei precedenti della Riviera colpita dal tornado lo scorso 8 luglio, vogliamo istituite un fondo regionale per le emergenze. Se già nei casi sporadici di calamità gli aiuti da Roma erano centellinati, ora che queste stanno diventando la norma non credo si possa più negare che un fondo regionale sia una priorità.

Questo per le emergenze. Ma come diciamo sempre, la politica deve lavorare anche sulla prevenzione. Lo stato dei fatti impone una serie riflessione sul cambiamento climatico. È inaccettabile che il governo investa milioni per continuare a produrre energia con combustibili fossili anziché investire sulle rinnovabili e usare parte del denaro risparmiato per soccorrere le popolazioni colpite come si deve”.

Articolo di Roberto Mattiussi

Passione per il giornalismo, Webmaster, esperto Seo & On Line Marketing. Precedentemente anche Dj, Tecnico-Informatico , Regista in diverse Radio. Laurea nel 2004. Tutte le sere conduce il Telegiornale del FVG su Cafè24. Orari Tg: 19:20, 21:00, 00:05, 07:20. Tutte le mattine in onda su Radio Fantasy con la rassegna stampa alle 06:00, 06:30, 07:00, 07:30, 08:30.

Leggi anche...

PADOVA : AFFLUENZA RECORD PER LE VIE DEL CENTRO CITTA’

Un centro affollato come non si vedeva da molto tempo. Erano davvero tantissime le persone ...

Rispondi