ORETI: L’ULTIMO BILANCIO APPROVATO DAL NOSTRO MANDATO E DELL’EPOCA ROMOLI RAPPRESENTA UN PERCORSO RESPONSABILE VICINO ALLE TASCHE DEI CITTADINI

Se non è un miracolo ci siamo quasi perché mantenere la tassazione comunale ai minimi nazionali, aver quasi azzerato l’indebitamento e con l’aliquota IRPEF ancora bloccata a zero rappresenta un impegno importante.

Tra l’altro non dimentichiamo nessun aumento per mense e qualsiasi altro servizio che eroga l’amministrazione comunale, tutto questo si può tranquillamente tradurre come un atto politico di responsabilità.

Questa la sintesi del pensiero di Fabrizio Oreti, capogruppo in consiglio comunale di Autonomia Responsabile – Civica Per Gorizia.

Sono pochissimi i comuni in Italia che possono vantare questo successo. Un successo targato centro destra – evidenzia Oreti – che va oltre il merito politico, si tratta di un traguardo a tutela e a favore dei cittadini visto che la crisi morde e non mettere le mani in tasca i cittadini è un dovere e un merito.

Il grande merito di questo risultato – afferma Oreti – è da attribuire al Sindaco Romoli che ha mantenuto una promessa importante fatta ai cittadini nelle sue campagne elettorali a testimonianza della serietà di portare a termine le promesse fatte sotto elezioni.

Per il futuro la prossima amministrazione, sperando che i cittadini scelgano il centro destra, si troverà in una situazione più che rosea per blindare quanto di ottimo è stato fatto finora e per investire in maniera importante per dare una nuova vocazione alla città.

Una vocazione – termina Oreti – che porterà Gorizia ad essere concorrenziale con gli altri capoluoghi di regione, una città che non avrà nulla da invidiare a Trieste, Udine e Pordenone.