Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / ORETI: MENTRE L’EUROPA SI TUTELA CON IL FILO SPINATO A GORIZIA I “BUONISTI” ALLESTISCONO TENDE PER UN’ACCOGLIENZA SREGOLATA ED INCONTROLLATA

ORETI: MENTRE L’EUROPA SI TUTELA CON IL FILO SPINATO A GORIZIA I “BUONISTI” ALLESTISCONO TENDE PER UN’ACCOGLIENZA SREGOLATA ED INCONTROLLATA

L’Europa della libera circolazione, giorno dopo giorno, si sta trasformando nell’Europa del filo spinato (politicamente definito: “strumento tecnico”).

A blindare i confini ha iniziato l’Ungheria ed ora, passo dopo passo, si stanno aggiungendo altri paesi UE ormai saturi (Slovenia ed a breve anche l’Austria).

Questo l’argomentare del capogruppo della lista civica “Per Gorizia” e coordinatore provinciale per Autonomia Responsabile, Fabrizio Oreti.

Vista la trasmigrazione biblica, appare lampante come i migranti in arrivo sono troppi e tutti assieme diventano ingestibili.

In Slovenia – evidenzia Oreti – da metà ottobre sono giunti oltre 170 mila migranti e come se non bastasse ha già avuto inizio il contro flusso verso i nostri confini nazionali sia dalla Germania che dall’Austria. Gorizia ne sa qualcosa visto che gli ultimi corposi arrivi giungono proprio dal nord Europa.

Sono saltate regole e schemi in merito all’accoglienza nostrana, non c’è “sistema” da parte delle istituzioni preposte (governo-prefettura-regione) e le continue riunioni dove alla fine si esce con un pugno di mosche sono la testimonianza che non si ha alba su come gestire il problema.

Ci ritroviamo con una presidente della regione che sui talk show nazionali si vanta come il Friuli Venezia Giulia è un esempio di accoglienza mentre nella realtà esistono luoghi come Gradisca e Gorizia dove sono abbandonanti oltre 600 profughi.

In questo sistema fallito – sottolinea Oreti – ci sono ancora organizzazioni che permangono convinte che allestendo tendopoli si riesca ad attenuare l’emergenza migrazione quasi a voler sperare, in maniera filosofica, che con poche tende si riesca a gestire flussi incontrollati di profughi. Cambierà qualcosa ora che giungeranno ondate di profughi dal nord e sud Europa verso i nostri territori? Le istituzioni preposte avranno il coraggio di dire stop ad un flusso migratorio ingestibile? Gorizia e Gradisca intanto rimangono in attesa che stato e regione battano un colpo!

Articolo di Roberto Mattiussi

Passione per il giornalismo, Webmaster, esperto Seo & On Line Marketing. Precedentemente anche Dj, Tecnico-Informatico , Regista in diverse Radio. Laurea nel 2004. Tutte le sere conduce il Telegiornale del FVG su Cafè24. Orari Tg: 19:20, 21:00, 00:05, 07:20. Tutte le mattine in onda su Radio Fantasy con la rassegna stampa alle 06:00, 06:30, 07:00, 07:30, 08:30.

Leggi anche...

PADOVA : CARABINIERI PRONTI AD AUMENTARE I CONTROLLI IN CITTA’ E IN PERIFERIA CON UNA PRESENZA MASSICCIA A TUTELA DEI CITTADINI

Con l’ormai imminente approssimarsi delle Festività Natalizie, i Carabinieri di Padova hanno programmato una serie ...

Rispondi