Ospedale di Pordenone: ricevuto in dono un elettromiografo

Cerimonia di consegna stamattina, alla presenza del Direttore Generale dell’Azienda per l’Assistenza Sanitaria n.5 Giorgio Simon, della Direttrice Amministrativa Lorena Basso, presso il Servizio di Neurofisiopatologia della S.C. di Neurologia dell’Ospedale S. Maria degli Angeli di Pordenone, diretta dal Dr. Paolo Passadore, di un Elettromiografo, strumento fondamentale per la diagnosi nell’ambito delle malattie Neuromuscolari, donazione dell’ing. Luigi Cimolai Presidente di Cimolai spa, rappresentata dalla Dr.ssa Kira De Pellegrin.

L’apparecchio consente di effettuare una completa ed approfondita batteria di test diagnostici Neurofisiologici. Nello specifico analizza alterazioni dell’Unità Motoria mediante ago elettrodo, verifica alterazioni delle conduzioni sensitive e motorie dei tronchi nervosi, studia la velocità di conduzione midollare con Potenziali Evocati Sensitivi o Motori. Le malattie neuromuscolari sono caratterizzate da forme che interessano principalmente i corpi cellulari (malattie del motoneurone), le fibre nervose (neuropatie periferiche) ed il muscolo (miopatie).

I distretti muscolari coinvolti e le funzioni deficitarie dipendono dal tipo di patologia neuromuscolare ad esempio dal difetto di prensione della mano alla difficoltà di camminare o salire le scale fino all’insufficienza respiratoria per deficit dei muscoli respiratori. Nelle fasi avanzate di malattia si possono verificare problemi nutrizionali per grave difficoltà nella deglutizione o quadri di insufficienza respiratoria e cardiaca. Tra le Malattie Neuromuscolari che maggiormente presentano queste alterazioni funzionali ritroviamo la Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA), le Amiotrofie Spinali (SMA), le Distrofie Muscolari (DM), le forme gravi delle Neuropatie Periferiche.

“C’è un’alleanza auspicabile con il privato che può contribuire a rendere possibile un salto di qualità alla società. Perché la salute non può essere solo un servizio al quale rivolgersi in caso di bisogno. Ma deve essere un patrimonio condiviso che aiuta la società a prendere consapevolezza di quanto, garantire l’assistenza a tutti, sia un’evidenza di coscienza civile”. Lo ha detto il Vicepresidente e assessore alla salute Riccardo Riccardi esprimendo il suo personale ringraziamento per la donazione effettuata dalla Cimolai SpA.

Il Vicepresidente Riccardi, il Direttore Generale Giorgio Simon, la Direttrice Amministrativa Lorena Basso e il primario della Neurologia dr. Paolo Passadore, hanno ringraziato per la generosa disponibilità e sensibilità civile la famiglia Cimolai che, con questa ulteriore donazione, conferma la sinergia e il supporto all’attività svolta nell’Azienda per l’Assistenza Sanitaria n. 5 “Friuli Occidentale”.