Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Senza categoria / PADOVA: ALTRA NUOVA AZIONE DI CONTROLLO DEL TERRITORIO DEI CARABINIERI CONTROLLI A 54 PERSONE e 31 VEICOLI NELLE ZONE DELLA PROSTITUZIONE .

PADOVA: ALTRA NUOVA AZIONE DI CONTROLLO DEL TERRITORIO DEI CARABINIERI CONTROLLI A 54 PERSONE e 31 VEICOLI NELLE ZONE DELLA PROSTITUZIONE .

Dalle 22 alle 4 di questa notte, i Carabinieri della Compagnia di Padova sono stati impegnati nello svolgimento di un servizio straordinario di controllo del territorio che, come obiettivo principale, aveva il contrasto allo sfruttamento della prostituzione. Nel contesto sono stati impegnati 12 militari a bordo di 6 automezzi che hanno setacciato tutte le aree della zona di “Mortise” e della “Stanga” dove era stata rilevata la presenza di prostitute, procedendo anche al controllo di persone e autovetture ritenute di interesse operativo.

Durante il servizio i militari hanno arrestato TOUIL Mohamed, tunisino 27enne, senza fissa dimora il quale, all’atto del controllo, ha tentato di depistare gli operanti fornendo loro false generalità. Una volta sottoposto al foto segnalamento, la verità è emersa e lo straniero è stato arrestato, come previsto dalla legge, e trattenuto nelle camere di sicurezza fino a questa mattina, quando è stata fissata l’udienza di convalida con rito direttissimo.

Una 27enne, nigeriana, che esercitava il meretricio, è stata, invece, denunciata per  essere entrata illegalmente nel territorio dello Stato e per essersi trattenuta senza il permesso di soggiorno. Nei confronti della stessa, oltre ad attivare le pratiche per l’espulsione, è stato richiesto il foglio di via obbligatorio dal comune di Padova, analogamente e quanto fatto per altre tre prostitute, regolari con le norme di soggiorno, sottoposte a controllo e accompagnate, per l’identificazione, negli uffici della caserma di via Rismondo.

Complessivamente sono state controllate 54 persone e 31 autoveicoli, che transitavano nei luoghi in cui si sono concentrate le operazioni.

 

Articolo di Redazione Padova

Leggi anche...

prova INSERIMENTO VIDEO

Un commento

  1. Affermo che il Foglio di Via Obbligatorio può essere emanato solamente nei confronti delle persone sospettate di essere pericolose per la pubblica sicurezza e non per quelle contro la pubblica moralità come le prostitute stradali e non, come deciso dalle Sentenze della Cassazione n. 302/2015, 5679/2015, 6872/2015, 10593/2015, 11859/2015, 40883/2015, 11939/2016, 17569/2016 e 8811/2018.
    P.S. I relativi soggetti possono essere sanzionati per evasione fiscale, anche per le tasse locali (art. 36 comma 34bis Legge 248/2006, come chiarificato dalla Cassazione con la Sentenza n. 10578/2011).

Rispondi