Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Senza categoria / Padova: Controlli per la sicurezza da parte della Polizia in Prato della Valle

Padova: Controlli per la sicurezza da parte della Polizia in Prato della Valle

Come da tradizione ieri sera una copiosa moltitudine di residenti e turisti di tutte le età, è confluita in Prato della Valle per assistere alla kermesse musicale e ammirare l’attesissimo spettacolo pirotecnico. Anche la Polizia, insieme alle altre Forze dell’Ordine, ha partecipato all’evento attraverso un articolato dispositivo di sicurezza atto a garantire la tranquillità della manifestazione e dei suoi partecipanti.

Grazie all’efficace cornice di sicurezza predisposta per l’occasione dal Questore di Padova, Paolo Fassari e all’implementazione del sistema di videosorveglianza cittadina collegato alla Centrale Operativa, che ha consentito una migliore visione dell’afflusso in piazza, l’evento si è svolto regolarmente senza alcuna problematica in termini di sicurezza.
Nel corso della serata sono state soccorse dal personale medico presente nella piazza due persone per malore dovuto al caldo, mentre, nel corso dei controlli effettuati dal personale operante nei pressi degli accessi all’area, è stato individuato un giovane in possesso di in un drone, riposto nell’apposita custodia. Dopo essere stato edotto del divieto di utilizzare tale strumento in tutta l’area, il ragazzo ha riposto lo strumento nella propria vettura.

Complessivamente sono scesi in campo complessivamente circa 150 operatori tra appartenenti alla Polizia, ai Carabinieri, alla Polizia Locale, ai Vigili del Fuoco e alla Protezione Civile, diretti da un Dirigente della Polizia di Stato della Questura di Padova, responsabile dell’intero dispositivo di sicurezza attuato per l’evento in questione.
Anche quest’anno nella Loggia Amulea è stato creato un posto di comando avanzato (CPA) dove erano presenti i rappresentanti di Polizia di Stato, Carabinieri, Vigili del Fuoco, Polizia Locale, Protezione Civile, 118 e un esponente dell’organizzazione della kermesse, collegato con la regia video/audio del palco.
A partire dal pomeriggio l’intera piazza è stata bonificata con l’impiego dell’artificiere della Polizia di Stato, mentre fin dalle prime ore della serata poliziotti e carabinieri, sia in divisa che in borghese, sono stati impegnati in servizi di prevenzione e in attività di contrasto agli episodi di borseggio. Oltre agli uomini della Digos, sono stati schierati anche le squadre antiterrorismo della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri (UOPI e API), appositamente addestrate ad intervenire in caso di necessità.

In concomitanza con l’inizio dello spettacolo musicale, anche per questa edizione sono stati predisposti degli accessi presidiati da personale delle Forze dell’Ordine per impedire l’ingresso di veicoli all’interno della piazza. Sono stati inoltre previsti accessi pedonali, segnalati con bandierine ad alta visibilità, lungo il perimetro esterno dell’area riservata al pubblico per lo spettacolo, al fine di favorire il deflusso.
Infine controlli di vetture a largo raggio della zona sono stati svolti dalle pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine del Veneto che hanno perlustrato l’area tutta la sera.

Articolo di Redazione Padova

Leggi anche...

VICENZA: UTILIZZO DI FATTURE PER OPERAZIONI INESISTENTI. SEQUESTRATI DALLA GUARDIA DI FINANZA 650 MILA EURO

Nei giorni scorsi i finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Vicenza hanno ...

Rispondi