Roshe Run Outlet, Nike Air Max 90 Outlet, Air Jordan Outlet
Home / Notizie / Cronaca / PADOVA : Controlli straordinari in città della Polizia di Padova per l’intero fine settimana trascorso. Cinque gli arrestati 

PADOVA : Controlli straordinari in città della Polizia di Padova per l’intero fine settimana trascorso. Cinque gli arrestati 

Controlli straordinari in città della Polizia di Padova per l’intero fine settimana trascorso. Cinque gli arrestati  Il fine settimana appena trascorso è stato caratterizzato da un’intensa attività  di prevenzione e repressione attuata dagli agenti della Questura, in attuazione alle direttive impartite dal Questore di Padova.

Fin dalla mattinata del sabato e per l’interna giornata di domenica , incessante è stata l’attività svolta dalle pattuglie della Sezione Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, del Commissariato Sezionale “Stanga”, dei Poliziotti di Quartiere e del Reparto Prevenzione Crimine del Veneto.

I servizi  di controllo del territorio finalizzati al contrasto dei reati di microcriminalità e dello spaccio di sostanze stupefacenti sono stati svolti prevalentemente nella zona Arcella, dove vengono segnalate situazioni di degrado connesse al consumo di droga ed episodi di microcriminalità.

Sono state effettuate inoltre numerose verifiche circa il rispetto delle prescrizioni da parte delle persone sottoposte a misure restrittive quali arresti domiciliari ovvero obblighi di varia natura. Nel corso dell’operazione sono stati tratti in arresto complessivamente 5 persone, di cui 4 stranieri, denunciati in stato di libertà 5 stranieri per reati inerenti la normativa sull’immigrazione, il patrimonio e resistenza a pubblico ufficiale. controllate complessivamente 320 persone, molte delle quali risultate pregiudicate, sono stati effettuati 7 posti di controllo, sono stati controllati 97 veicoli e 8 esercizi pubblici

 In particolare, è stato arrestato HASSINI Terek nato 20.1.85 Tunisia, pregiudicato, per detenzione a fini di spaccio di 19 dosi di cocaina. Lo straniero alla vista della Polizia ha tentato di fuggire ma è stato prontamente bloccato dopo un inseguimento terminato in via Valmanara. Sottoposto a perquisizione è stato trovato in possesso anche della somma di 486 Euro provento di attività di spaccio. La droga e la somma di denaro sono stati sottoposti a sequestro. Il tunisino, già tratto in arresto lo scorso luglio per stupefacenti, risultava destinatario della misura del Divieto di Dimora nella Regione Veneto.

Tratto in arresto anche BEN JALEL Maher, nato il 15.10.1979 in Tunisia ed ivi residente, rintracciato nei pressi del Cavalcavia Borgomagno. L’uomo, con altro nome, risultava avere a suo carico una cattura per spaccio. Portato in Questura dagli agenti, è stato fotosegnalato,  arrestato e tradotto presso la locale casa circondariale dovendo espiare la pena di anni 1 e 26 giorni di reclusione..

Stessa sorte per  ZHELEVA Zornitsa, nata il 04.01.1994 in Bulgaria ed ivi residente, di fatto in Italia s.f.d, rintracciata in via Aspetti e arrestata in esecuzione all’ordinanza che dispone la custodia cautelare in carcere in aggravamento della misura del divieto di dimora nel Comune di Padova emessa dalla Corte di Appello di Venezia, a seguito della condanna per furto in abitazione.

CREUSO Pasquale, 58enne nato a Pietradefusi, notato transitare a bordo di veicolo nei pressi del Bingo, è stato seguito da una pattuglia che lo ha bloccato nei pressi del suo domicilio in via del Cristo. Sottoposto a controllo è emerso che l’uomo era destinatario di una cattura dovendo scontare la pena di anni 2 mesi 3 e giorni 10 per reati inerenti gli Stupefacenti. Arrestato, è stato condotto in carcere.

Sono scattate le manette anche per BARBU Daniel, romeno 40enne destinatario di un mandato di arresto europeo emesso dalle autorità spagnole per reati contro il patrimonio. L’uomo è stato rintracciato dagli agenti in un albergo della città.

 Nei pressi della Galleria San Carlo, invece, è stato bloccato un cittadino nigeriano 31enne intento a spingere una bicicletta che dal successivo controllo in banca dati è risultata essere stata rubata. L’uomo è stato accompagnato in Questura, fotosegnalato ed indagato in stato di libertà per il reato di ricettazione, mentre la bicicletta è stata restituita alla legittima proprietaria, una ragazza di Pordenone che  ne aveva denunciato il furto lo scorso 5 ottobre

Sempre in Galleria San Carlo, è stato controllato un giovane 33enne Pakistan che stava fumando uno spinello. Gli operanti, da un sommario controllo, lo trovavano in possesso di 1,49 grammi di marijuana.. Accompagnato in Questura è stato segnalato  al Prefetto per uso personale di sostanza stupefacente.

Infine i cinofili hanno rinvenuto in vicolo Aspetti gr. 6,18 di sostanza stupefacente del tipo marijuana.

Nel corso dell’attività è stato effettuato anche un intervento di pubblico soccorso. Gli agenti hanno notato sabato pomeriggio un anziano che girovagava nel quartiere, avendo dimenticato la via in cui abitava. Dopo alcuni accertamenti gli agenti riuscivano a rintracciare i familiari ai quali veniva poi affidato.

 

 

Articolo di Redazione Padova

Leggi anche...

INAUGURATA LA NUOVA AREA GIOCHI DONATA AL PALMANOVA OUTLET ALLA FONDAZIONE DE SENIBUS

Il Palmanova Outlet Village ha donato un’area giochi a misura di bimbo alla Fondazione Casa ...

Rispondi