PADOVA : Dolce allo stupefacente al pranzo tra amici, la torta alla marijuana, due donne ricoverate .

La  conclusione ideale per un pranzo tra amici,  si è invece trasformato in un doppio ricovero all’ospedale e una denuncia

Protagonisti della vicenda sono tre coinquilini, due donne campane e un siciliano che non dimenticheranno facilmente  . I tre condividono un appartamento in via Piovese, dove vive anche una terza donna della Campania. Domenica hanno fissato un pranzo tutti insieme a casa di amici sui colli Euganei e, da bravi ospiti, hanno voluto contribuire portando un dolce preparato dal 34enne siciliano. Una sorpresa a effetto, perché tra gli ingredienti c’erano anche diversi grammi di marijuana. Sono tornati a casa e la serata si è trasformata in un incubo. Alle 19 una 37enne si sente male: nausea, capogiri, senso di svenimento. I compagni hanno chiamato un amico infermiere che ha subito deciso di portarla al pronto soccorso del Sant’Antonio. Nemmeno il tempo di stilare la diagnosi, che al Suem arriva una chiamata dalla stessa abitazione. Ad accusare identici sintomi è stavolta una 38enne: appena i sanitari si rendono conto della causa del malessere, spediscono anche lei all’ospedale di via Facciolati e allertano i carabinieri del Nucleo radiomobile.

Nella sala d’attesa la verità è venuta a galla. Ad aspettare le due coinquiline semi incoscienti c’erano la compaesana (l’unica a non aver assaggiato il dolce) e il 34enne cuoco improvvisato. Lui ha confessato, raccontando di aver comprato 10 grammi di marijuana qualche giorno prima, usandoli per il dessert. Sospettando che non fosse la prima volta è stata ordinata una perquisizione dell’abitazione, dove sono stati recuperati e sequestrati un bilancino di precisione, un grinder per sminuzzare la canapa e gli avanzi della torta, costati al siciliano P.V. una denuncia per spaccio. Le due coinquiline sono state dimesse questa  mattina.