PADOVA : FIGLIO 29 enne PRETENDE DAL PADRE NOVANTENNE LA ” PAGHETTA ” DI 900 EURO . IL TRIBUNALE LO CONDANNA AL NULLA

tribunale_padova_

tribunale_padova_

Un figlio, arrivato a una certa età, deve imparare a mantenersi da solo. E’ la decisione del tribunale di Padova è c’è poco da discutere.

Tutto comincia nel 2014, quando il figlio di un imprenditore della Riviera del Brenta, piuttosto benestante, fa causa al padre quasi novantenne per ottenere una “paghetta” mensile destinata agli studi.

Il Tribunale, in quella occasione, verificato che il giovane 25enne era iscritto all’Università, stabilisce che sì, il padre gli deve corrispondere almeno 300 euro al mese.

Ma di recente il giovane ha avviato una seconda battaglia giudiziaria, per ottenere dal padre una ” paghetta”  superiore: 900 euro al mese. ( praticamente uno stipendio )

Questa volta il tribunale di Padova ha deciso ovviamente  per il  no: nessun diritto. Anzi, ha peggiorato le cose per il giovane pretestuoso , stabilendo anche la immediata revoca del  primo provvedimento, quello dei 300 euro che il novantenne

padre di famiglia era costretto a versare all’aitante bamboccione .

Come dire: ormai, a 29 anni, impara  a mantenerti da solo.