PADOVA : IERI SI E’ DISPUTATO UN NUOVO INCONTRO TRA PADOVA-PERUGIA 0-1

Bisoli, senza Mbakogu, conferma il 4-4-1-1, con Bonazzoli dietro a Cocco terminale offensivo; Nesta risponde con il 4-3-1-2, con Verre dietro alle punte Han e Sadiq. La partita si gioca a viso aperto fin da subito e al 10’ il Perugia va vicino alla rete:  su cross di Sadiq da destra, Verre di testa manda a lato da ottima posizione. I grifoni vanno in vantaggio al 18’: Rosi, da destra, effettua un cross basso per Sadiq, che prontamente tira, Minelli respinge e Han da due passi insacca. Al 22’ il Padova prova a reagire, con un colpo di testa di Andelkovic di poco sopra la traversa, su punizione dalla sinistra di Bonazzoli. Al 29’ il Perugia getta al vento una clamorosa occasione: Han penetra in area da sinistra, salta due avversari e mette in mezzo per Sadiq il quale, all’altezza dell’area piccola, spara incredibilmente alto. Al 40’ torna a farsi vivo il Padova, con una semirovesciata di Bonazzoli, respinta con il corpo da Gyomber. Il primo tempo si chiude dopo due minuti di recupero. A inizio ripresa, Bisoli getta nella mischia Marcandella al posto di Calvano, mentre Nesta effettua un duplice cambio: Falasco e Kingsley al posto di Falzerano e Rosi. Al 49’ il Perugia va ancora una volta vicinissimo al raddoppio: dopo un’azione insistita degli umbri, il pallone arriva ad Han, la cui conclusione si stampa sulla traversa, a seguito della deviazione di un difensore biancoscudato. Il Padova non riesce a riorganizzarsi e, dopo una conclusione alta di Bonazzoli, al 55’ Verre su libera sontuosamente di Marcandella, e poi calcia di poco alto dai venti metri. Al 65’ il Padova ha un sussulto, con Ravanelli che tira di poco a lato sugli sviluppi di un corner. A questo punto, Bisoli gioca la carta Capello, al posto di un evanescente Cocco. Il Padova, però, continua a non incidere in fase di attacco e Bisoli si appella a Clemenza, inserito in campo al posto di Bonazzoli, lontano parente di quello visto a La Spezia. Al minuto 83 il Perugia si rende ancora insidioso con Sadiq, che gira di poco alto sulla traversa biancoscudata. Finisce 1-0 per il Perugia, dopo quattro minuti di recupero decretati dall’arbitro Abbattista. I biancoscudati restano nelle ultimissime posizioni della graduatoria e la strada verso l’agognata salvezza di fa sempre più in salita.

Simone Francescon