PADOVA :  in manette il pusher recidivo per la sesta volta .

Verifiche intensive nella notte da parte degli agenti della questura, che al parco Europa hanno messo a segno un rocambolesco arresto nei confronti di un arcinoto spacciatore africano.  L’operazione è scattata a seguito di numerose segnalazioni da parte di passanti e residenti che negli ultimi giorni hanno notato movimenti sospetti all’interno dell’area verde di via Venezia. Vi hanno sorpreso il 45enne nigeriano Imanuel Nyoku, pusher incappato più volte nei controlli delle forze dell’ordine. Alla vista dei poliziotti ha tentato la fuga ma è stato subito bloccato e, per liberarsi, ha cercato di mordere e prendere a pugni  gli agenti, fortunatamente senza ferire nessuno. Calmarlo non è stato facile, tanto che è stato chiesto l’ausilio della polizia locale. Reso inoffensivo e perquisito, sono stati recuperati 21 grammi di marijuana e due banconote da 20 euro, una delle quali è risultata falsa. Il nigeriano è stato arrestato per detenzione a fini di spaccio: è il sesto arresto negli ultimi dieci anni, sempre per reati legati al mondo della droga.

Oltre al fermo al parco, gli agenti hanno recuperato 11 dosi di marijuana lungo il Piovego, insieme ad altri 93 grammi della stessa sostanza e 60 di hashish grazie all’impiego dei cani del Nucleo cinofilo. Nei controlli proseguiti per tutta la notte tra la Stanga e la stazione sono 61 le persone identificate, due delle quali sono finite in carcere. Si tratta di un tunisino e di un ivoriano gravati entrambi da un ordine di carcerazione dopo e rispettive condanne per reati precedenti. Segnalato anche un 54enne nigeriano trovato con una dose di stupefacente per uso personale. Passati al setaccio anche numerosi locali della zona, meta abituale per sbandati e piccoli criminali. In particolare sono stati controllati i clienti che bazzicavano al McDonald’s in piazzale Stazione e alla sala giochi La Fortuna di via Venezia.